Il tuffo nel lago di Alido, Enzo e Claudio per il nuovo anno

Il tuffo di Capodanno c’è stato, alle 12 in punto, come tradizione vuole. Nell’area campeggi di Maderno, e non a Gargnano come avvenuto nelle 14 edizioni precedenti. Le restrizioni decise per impedire il proliferare della pandemia hanno fatto sì che la spiaggia non fosse quella del Lido dei limoni a Villa di Gargnano dove il primo gennaio 2020 si ritrovarono, in una giornata di sole e con temperatura sui 9 gradi, circa 400 persone. E la metà entrò festante in acqua per salutare un anno.

EMBED [Leggi anche]

Ieri mattina a Maderno erano in tre: Alido Cavazzoni – che diede il là all’iniziativa nel 2007 – Enzo Gallotta e Claudio Ciullo. Tutti del paese. Assente la nutrita colonia gargnanese e i temerari che ogni anno arrivano dal Bresciano, dalle province limitrofe e persino dall’estero.

E proprio a Gargnano, alla spiaggia Castello, a mezzogiorno due amici dei tre temerari che invece si sono buttati hanno desistito: «Troppo forte il vento e troppe onde. Si rischiava». Enzo, Claudio e Alido invece, guardando il lago gonfio per le onde sospinte dal vento e con il Baldo innevato sullo sfondo, sotto una fastidiosa pioggia, hanno salutato il 2021.

Un tuffo rapido e poi di corsa a cambiarsi e a scaldarsi. Chi ha assistito ha salutato il rientro a riva con un applauso mentre Luca Pelizzari, in versione reporter, ha immortalato il bagno edizione 2021. «Abbiamo deciso di non interrompere la tradizione, di farlo senza pubblicizzare l’evento. Ci siamo tuffati con temperatura esterna sui 3 gradi e quella dell’acqua attorno ai 10» racconta Alido Cavazzoni che ogni mattina raggiunge la spiaggia di Maderno per un salutare bagno e ogni venerdì con i due amici si immerge, da fine autunno ad inizio primavera.

 

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/il-tuffo-nel-lago-di-alido-enzo-e-claudio-per-il-nuovo-anno-1.3539373

Lascia un commento