eventi: Trentinowinefest 2019

LA STRADA DEL E DEI SAPORI DEL TRENTINO ANNUNCIA

IL CALENDARIO DELLE #TRENTINOWINEFEST 2019

 

Ce n’è per tutti i gusti e per tutte le stagioni. Anche quest’anno la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino firma il calendario delle manifestazioni enologiche provinciali. Tanti eventi accomunati dalla volontà di promuovere le eccellenze del territorio, fare cultura di prodotto e stimolare il turismo enogastronomico.

Trento, 19 marzo 2019 – Il modo migliore per scoprire un territorio e le sue tipicità è sicuramente quello di viverlo e di “assaporarlo”. Ed è per questo che la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino coordina e promuove durante tutto l’arco dell’anno un ricco programma di eventi enogastronomici organizzati dai rispettivi comitati territoriali e identificati con l’hashtag #trentinowinefest.

Protagonisti i vini testimonial – Nosiola e Vino Santo, Müller Thurgau, Teroldego Rotaliano, Marzemino – ma anche lo spumante metodo classico Trentodoc e la grappa artigianale trentina, affiancati da prelibatezze gastronomiche, come formaggi, salumi, trote e salmerini, frutta, ortaggi, olio extravergine di oliva. Il tutto in scenari di assoluta eccezione, tra Trento e Valsugana, Valle dell’Adige, Lago di Garda-Dolomiti di Brenta, Valle di Cembra, per un totale di 150 giornate evento che prendono il via in primavera e proseguono fino a dicembre.

Primavera

Ad aprire le danze la decima edizione di DiVinNosiola, quando il vino si fa santo, in programma dal 28 marzo al 21 aprile principalmente tra Trento e la Valle dei Laghi. Un appuntamento nato per rendere omaggio alla Nosiola, l’unica varietà trentina autoctona di uva bianca che dà vita all’omonimo vino dall’inconfondibile profumo fruttato e gentile, e al Vino Santo, dolce nettare frutto dell’appassimento dell’uva su graticci chiamati “arèle”, accarezzati dalla brezza dell’Ora del Garda. Tante le iniziative enogastronomiche, culturali e sportive  in programma: in particolare, a Trento  l’appuntamento è a Palazzo Roccabruna-Enoteca Provinciale del Trentino, con la Mostra DiVinNosiola. In Valle dei Laghi, tra gli altri, il Trekking DiVinNosiola e il Rito della Spremitura delle uve appassite, oltre a DiVinNosiola Ecorunning, originale maratona tra i vigneti e le cantine del territorio. A completare il tutto, da giovedì 11 a domenica 21 aprile, A tutto Nosiola, calendario di iniziative a tema in programma su tutto il territorio di riferimento della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino.

Si prosegue, il 25 aprile, con  Di maso in maso … di vino in vino, giornata tra le Colline Avisiane di Lavis lungo la Strada provinciale del vino, intervallata da gustose tappe presso le caratteristiche abitazioni di campagna presenti sul percorso e naturalmente immerse tra i vigneti, dove verranno proposti in degustazione vini, spumanti, succhi e birre artigianali, in abbinamento a piatti ed eccellenze del territorio. Una passeggiata enogastronomica adatta a tutti, anche a famiglie con passeggino, e ricca di spettacolari punti panoramici. Da percorrere a piedi, in bicicletta o a bordo del trenino messo a disposizione per l’occasione. E ancora, dall’1 al 5 maggio è la volta di Gemme di gusto, calendario di iniziative in varie località del Trentino pensate per dare il benvenuto alla primavera, tra aperitivi, degustazioni e passeggiate nella natura; il  25 e 26 maggio di Cantine Aperte, il tradizionale appuntamento del Movimento Turismo del Vino; e dall’1 al 2 giugno di Rassegna del Vino Paesano, alla scoperta dei caratteristici avvolti di Sporminore in Val di Non.

Il 1 giugno, a Riva del Garda, è la volta di Picnic dei vignaioli, giornata di relax in mezzo ai vigneti, degustando le eccellenze enologiche locali, mentre venerdì 7 giugno, a Trento, di  Wine Festiva dell’Alta Vallagarina, serata dedicata al Moscato Giallo Trentino Superiore Castel Beseno in abbinata a specialità enogastronomiche locali.

Estate

L’ingresso nell’estate è segnato da una rassegna davvero magica. Si tratta di Castelli diVini, esclusivi aperitivi estivi a castello, nei più suggestivi manieri del territorio, seguiti da concerti live, in programma gli ultimi venerdì dei mesi di giugno, luglio e agosto.

Da giovedì 4 a domenica 7 luglio l’affascinante Valle di Cembra, con il suo caratteristico paesaggio terrazzato delimitato da oltre 700 km di muretti a secco – finalmente dichiarati elementi immateriali Patrimonio dell’Umanità per la loro “relazione armoniosa fra uomo e natura” – ospita invece Müller Thurgau: Vino di Montagna, rassegna dedicata a questo vitigno a bacca bianca che qui riesce ad esprimersi al meglio, grazie all’altitudine, superiore ai 500 m s.l.m., alla presenza di terreni porfirici, che donano sapidità, e alla forte escursione termica. Un’occasione unica per conoscere un territorio ricco di sorprese, tra degustazioni, aperitivi panoramici fra vigneti ed appuntamenti dedicati al folclore e alla tradizione, oltre al XVI Concorso Internazionale Vini Müller Thurgau, che vedrà in gara etichette provenienti da tutto l’arco alpino. La manifestazione, come consueto, sarà preceduta su tutto il territorio di competenza della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino da A tutto Müller, dal 27 giugno al 7 luglio.

La bella stagione prosegue a Madonna di Campiglio con Calici di Stelle – organizzata dal  Movimento Turismo del Vino per il 10 agosto con l’intento di ammirare le stelle in compagnia di un ottimo calice di vino – e con le grandi manifestazioni di fine agosto-inizio settembre.

In primis, Settembre Rotaliano-Alla scoperta del Teroldegodi Mezzocorona, quest’anno in programma da venerdì 30 agosto a domenica 1 settembre. Un weekend dedicato al vino simbolo della Piana Rotaliana definito il “principe dei vini trentini“. Un nettare dal colore rosso rubino intenso con riflessi granati e dal caratteristico profumo fruttato. Gli eventi si svolgeranno tra i raffinati spazi di Palazzo Martini, che ospiteranno la XXIX edizione della mostra dove verranno proposte in modalità self tasting e wine bar numerose etichette di Teroldego Rotaliano DOC e di Grappa di Teroldego, e le vie del centro allestite a festa con corti gastronomiche ed iniziative di intrattenimento. Anche in questo caso, dal 22 agosto al 1 settembre, si svolgerà A tutto Teroldego, per raccontare questo straordinario prodotto anche al di fuori della sua zona classica di produzione.

Il weekend successivo, da venerdì 6 a domenica 8 settembre, ci si sposta invece in Vallagarina, ai piedi dello splendido castello di Avio, monumento FAI, per la nuova edizione di Uva e dintorni. Un evento dal sapore storico-medioevale, in cui il borgo si anima attraverso l’allestimento di corti gastronomiche e non, sfilate in costume e performance spettacolari. Tra le iniziative più attese la finalissima del Palio Nazionale delle Botti tra le Città del Vino italiane.

Negli stessi giorni, anche il Festival dell’Uva di Levico Terme, per un viaggio nel cuore dei vini trentini con focus su viticoltura del territorio e valorizzazione dei sapori locali, mentre il weekend successivo, sabato 14 e domenica 15 settembre, a Trento, torna DOC-Denominazione di Origine Culturale, evento che celebra il connubio tra l’ e la cultura e che vede protagoniste le eccellenze enologiche locali in abbinamento alle proposte gastronomiche di una selezione di ristoranti del territorio.

Autunno
Particolarmente ricca di eventi questa stagione. Del resto, in autunno si conclude la vendemmia e si festeggia la fine del lavoro nei campi. Lo sanno bene a Verla di Giovo, in Valle di Cembra, dove da oltre 60 anni si celebra la Festa dell’Uva, la più antica della regione, un grande omaggio all’autunno e alla stagione della raccolta con numerose iniziative tra cui l’imperdibile sfilata dei carri allegorici a tema, momento particolarmente sentito dal territorio e ricco di significato storico e sociale. Quest’anno in programma dal 20 al 22 settembre.

Il mese successivo è invece tutto incentrato su DiVin Ottobre, le kermesse di iniziative dedicata all’autunno, alla scoperta del territorio e delle sue eccellenze enogastronomiche stagionali, in programma in varie località del Trentino durante tutti i weekend del mese. Tra gli eventi di maggior richiamo, La vigna eccellente…ed è subito Isera, il 12 e il 13 ottobre a Isera, in Vallagarina, con focus sul Marzemino, straordinario vino rosso giunto in queste terre oltre 500 anni fa a seguito della dominazione veneziana e diventato grande grazie ad un ambiente ideale e ad un clima subcontinentale. Nel corso della tre giorni, spazio all’omonimo concorso che, unico in Italia, non premia il miglior vino ma il miglior vigneto e, di conseguenza, l’agricoltore che lo ha coltivato, e una serie di iniziative collaterali tra wine tasting presso le eleganti sale di Palazzo de Probizer, enotour nei vigneti, visite in cantina e coinvolgenti spettacoli itineranti. Un vero e proprio viaggio alla scoperta di questo vitigno preceduto, dal 3 al 13 ottobre, da A tutto Marzemino, eventi, iniziative e proposte vacanza dedicate al vino simbolo della Vallagarina.

Sabato 19 ottobre, sempre nell’ambito di DiVin Ottobre, è inoltre in programma Caneve Aperte, singolare cena itinerante lungo le vie del borgo di Cembra, tra antichi avvolti e porticati, alla scoperta di spumanti, vini, grappe e birre artigianali locali e in compagnia di concerti di musica di ogni genere.

Ad un mese di distanza, sabato 16 novembre, a Madruzzo e Vallelaghi, protagonista è invece il Reboro, nuovo vino che si fonda su una tradizione secolare, nato da un progetto collettivo dei vignaioli della Valle dei Laghi, con Reboro. Territorio & passione.

Con l’avvicinarsi del Natale e in concomitanza con la manifestazione Trentodoc Bollicine sulla città, operatori e produttori soci della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino fanno rete per Happy Trentodoc. Dal 21 novembre all’8dicembre, infatti, una serie di bar e ristoranti della città di Trento verranno abbinati ad altrettante etichette di Trentodoc servite insieme ad una stuzzicante proposta food realizzata con prodotti 100% trentini.

Mentre, per celebrare al meglio anche la grappa trentina, l’appuntamento è dal 6 all’8 dicembre con La notte degli alambicchi accesi a Santa Massenza di Vallelaghi. Uno spettacolo itinerante lungo il borgo che vanta la più alta concentrazione di distillerie a conduzione familiare d’Italia pensato per raccontare storia e caratteristiche di questo particolare distillato ottenuto esclusivamente da vinacce prodotte in Trentino, all’interno degli alambicchi di rame, secondo un procedimento disciplinato in ogni dettaglio dall’Istituto Tutela Grappa del Trentino.

Per rimanere aggiornati sul programma delle #trentinowinefest, visita www.tastetrentino.it/trentinowinefeste le pagine social dedicate su Facebook, Twitter e Instagram.

 

Link all'articolo originale: http://www.giornaledelgarda.info/eventi-trentinowinefest-2019/

Nessun tag per questo articolo.

Lascia un commento