Dal tennis allo skatepark: così cambia volto il centro sportivo

Il centro sportivo all’ultimo grido sarà inaugurato la prossima primavera: dopo che i cantieri verranno rimossi tra qualche giorno, farà innamorare gli atleti pozzolenghesi. La vecchia struttura degli Anni ’80 sarà oggetto di un restyling ma sostanziale: i lavori ora al via interesseranno tutta l’area di 6.000 metri quadrati, con un investimento pari a 700mila euro.

Il Comune sosterrà la spesa per una parte con l’avanzo di amministrazione (400 mila euro), per l’altra parte (300 mila) grazie all’accesso al credito sportivo del Coni, che il Comune sarà chiamato a restituire in 15 anni a interessi zero: «Un tassello fondamentale – aveva spiegato il sindaco Paolo Bellini – nell’ottica di creare sempre nuovi riferimenti per le famiglie: dopo il completamento del centro risorse, l’istituzione dell’osservatorio giovanile e il lancio dei progetti Punto Giovani e Informalavoro, oggi tocca al centro sportivo».

Cosa cambierà rispetto alla situazione attuale? Pressoché tutto. Saranno in primo luogo rifatti i due campi da calcio, che sino ad oggi hanno ricevuto solo «cure» ordinarie, e sul campo da calcetto a cinque giocatori sarà posato un manto di erba sintetica. Poi, arriveranno spogliatoi nuovi, così come nuova sarà l’impiantistica generale, con la parte elettrica, tecnologica ed energetica affidata a Garda Uno grazie a un accordo siglato con l’ente comunale.

Aria nuova anche per gli appassionati della racchetta: è prevista infatti la costruzione di un’infrastruttura dedicata al tennis, con un nuovo campo realizzato secondo i più moderni criteri sportivi. In più, il progetto prevede anche la realizzazione di un nuovo campo da basket e la novità: arriverà anche uno skate-park, dove i ragazzi pozzolenghesi potranno cimentarsi e dar spettacolo con lo skate-board e i pattini a rotelle.  

Oltre agli aspetti più prettamente sportivi, però, importanti cambiamenti riguarderanno la zona oggi dedicata alle numerose feste organizzate proprio al centro: l’area feste sarà interamente riqualificata e resa ancor più fruibile. Il progetto è già passato in Consiglio comunale e i lavori, si diceva, sono alle porte: il cantiere dovrebbe protrarsi all’incirca per 7 mesi. Salvo intoppi, l’atteso taglio del nastro sarà accompagnato da un bel sole primaverile.

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/dal-tennis-allo-skatepark-cos%C3%AC-cambia-volto-il-centro-sportivo-1.3296709

Lascia un commento