CondiVIsioni 2023-24 Rassegna Cinematografica

Sabato sera a Desenzano sta per iniziare la proiezione di un film al Paolo VI. Si percorre in salita Vicolo Oratorio e alla del portone della ex Chiesa di S. Luigi, già S. Orsola, si allunga il passo per arrivare, prima possibile, ed accaparrarsi quello che si ritiene sia un posto buono. Giusto il tempo per un caffè, sempre preparato con grande cura e gentilezza, due chiacchere al volo e si va in sala che a breve inizia lo spettacolo. Quanti desenzanesi hanno vissuto questa bella esperienza nelle serate dell'autunno-inverno passando dal freddo o dalla pioggia al caldo accogliente di questo piccolo cinema; calore dato dalle persone, che si conoscono da tempo, che si sono sempre viste per la Città o perlomeno in sala: un piccolo grande pubblico di irriducibili appassionati di Cinema, che trova qui proposte non comuni, titoli di cui ha sentito parlare, magari ad Hollywood Party, o che nemmeno conosce ma che incuriosiscono. Una comunità che da anni frequenta assiduamente le rassegne, negli ultimi anni battezzate significativamente, CondiVIsioni. Per i meno giovani la sala era il mitico Supercinema, ristrutturato negli anni settanta e periodicamente adeguato alle normative. La sala, capace di 200 posti, ha, come altre piccole sale, il suo fascino particolare che colpisce immediatamente all'entrata o, se si hanno livelli di protezione emozionale più elevati, non appena si spengono le luci. La fruizione della pellicola è molto diretta ed intima e favorisce una visione particolarmente concentrata che permette di assaporare al meglio i lavori presentati nella rassegna. La storia delle proiezioni inizia nel 1982 con il Circolo il Cineforum, associazione costituitasi in autonomia con primo presidente il compianto Piergiorgio Cemmi. Il Circolo, nei suoi anni d'oro, ha organizzato con Università del Garda corsi di lettura cinematografica. Nel 2017 arriva il nome di CondiVIsioni, un vertice del triangolo d'oro delle attività della parrocchia del Duomo di Desenzano: con Festainsieme, che, per la festività di Santa Maria Maddalena del 22 luglio, offre sempre un ampio ed interessante programma storico culturale oltre a proporre Cenainsieme, l'ultima sagra popolare rimasta a Desenzano centro, appuntamento che i desenzanesi veri non mancano mai. Il terzo, solo per ordine di narrazione, vertice è il più che blasonato coro di Santa Maria Maddalena, che nel 2022 ha compiuto i 50 anni. Una istituzione per la Parrocchia e la Città che oltre ad offrire tutto l'anno i servizi liturgici trova tempi e spazi per organizzare e partecipare a rassegne di canto corale e tenere concerti in vari luoghi in Italia e all'estero.
Sabato 13 gennaio alle 21, dopo la pausa natalizia, riprenderà all'oratorio Paolo VI la rassegna cinematografica CondiVisioni, iniziata in autunno. Ogni proiezione viene preceduta da una brevissima presentazione, utile a dare qualche spunto di lettura agli spettatori, al termine viene offerta una tisana o un vin brûlé. Questo momento è l'occasione per continuare la condivisione e stimolare piccoli dibattiti tra gli spettatori in una atmosfera molto amichevole ed informale a visione appena conclusa.  Una decina di appassionati compone il gruppo di lavoro attuale. Il metodo di lavoro è molto semplice: ad inizio settembre ognuno cerca e propone alcuni titoli di lungometraggi, non necessariamente già visti, documentando con recensioni e trailer. Poi ci si riunisce ed avviene il necessario scambio di idee, contributi, opinioni ed impressioni sulle pellicole candidate e si definisce il programma.
L'obiettivo della rassegna è proporre sempre opere cinematografiche con un messaggio, una storia, un valore particolarmente significativo da condividere o che possa essere la miccia per accendere riflessioni e discussioni. Parte poi la fase organizzativa e burocratica, si passa alle agenzie di distribuzione e alla SIAE per l'acquisto dei diritti di proiezione e la rassegna è pronta. All'interno del gruppo di appassionati non sono richieste particolari competenze, solo un poco del da dedicare e molta passione per la settima arte. La ricerca di nuovi adepti è sempre aperta, chiunque se la senta di dare una mano e partecipare è benvenuto; basta farsi avanti nelle serate di proiezione, il gruppo di CondiVIsioni vi aspetta!

 

proiezioni
Ingresso ad offerta libera

Sabato 13 gennaio ore 21 “NEZOUH il buco nel cielo”
Un film per certi versi poetico sul conflitto siriano; un raro esempio di film di guerra senza morte che riesce a mettere in scena persone che respirano e sopravvivono senza però vivere.

Sabato 27 gennaio ore 21, “IN VIAGGIO”
In occasione della di S. Angela Merici patrona di Desenzano, un film per credenti e non che racconta i viaggi di papa Francesco attraverso le immagini inedite raccolte dal documentarista Gianfranco Rosi.

Sabato 10 febbraio ore 21 “BROKER Le buone Stelle”
Un inno alla vita del regista giapponese Hirokazu Kore-eda, una sorta di road movie che nasconde dietro i volti di ciascun protagonista storie di abbandono e desideri di cambiamento.

Sabato 24 febbraio ore 21 “HILL OF VISION”
La storia vera dello scienziato Mario Capecchi che, diviso dalla madre per colpa della guerra, trova in America l'opportunità di una nuova vita che lo porta fino al Nobel per la medicina nel 2007.

Sabato 9 marzo ore 21 “THE QUIET GIRL”
Film candidato all'oscar in cui Cáit, nove anni, viene inviata dai genitori a trascorrere l'estate da una coppia di lontani parenti. In loro troverà le uniche due persone capaci di amarla veramente.

Vai articolo originale: https://www.giornaledelgarda.info/rassegnacinematografica-condivisioni/

Lascia un commento