CheFuturo!

Sto seguendo con curioso interesse gli sviluppi di CheFuturo! un sito che si definisce “lunario dell’innovazione” (non so se la scelta della definizione di lunario sia un gioco di parole voluto con il cognome di Riccardo Luna, che ne è il direttore responsabile). In parole povere è un blog su cui ogni giorno scrive un autore diverso riflettendo e spiegando sui passi italiani verso il futuro con il solito ottimismo/entusiasmo che conosciamo già da Wired Italia (anche la grafica scommetto che è fatta dallo stesso designer).

Lo seguo volentieri e mi leggo quasi tutto (tranne quegli articoli che da titolo e nome dell’autore mi fanno immaginare che si tratta degli stessi contenuti riciclati di un autore che non pago di parlarne già su Twitter, Slideshare e Youtube, adesso ripete più o meno le stesse cose anche su CheFuturo!). Per essere una testata nuova nata da neanche due mesi, è molto bello (a parte qualche difetto come il fatto che nei grassetti citati negli articoli manchi sempre la prima lettera della frase, che usino la E’ quando sarebbe corretto usare la È,   e che la barra di condivisione dei contenuti scorra su e giù a scatti con un notevole ritardo, tanto da essere una distrazione durante lettura).

Se volete dargli un feedback o scrivergli, magari è meglio che lo facciate via Twitter che via mail, ché altrimenti non vi rispondono. Per il resto consiglio di dare un’occhiata ai contenuti se vi interessa tenere un occhio sul panorama innovativo/startupparo italiano (premesso che l’innovazione non si fa solo con le start up).

-> CheFuturo!

Link all'articolo originale: http://feedproxy.google.com/~r/blogspot/SCne/~3/SzzxAUf6LAw/chefuturo.html

Lascia un commento