Viaggiare risparmiando a Vienna – Sparschiene e Vorteilscard

Viaggiare in treno è una delle cose più belle che si possano fare, a mio avviso. Solo che i biglietti costicchiano un po’. Ecco alcuni trucchi per risparmiare in Austria.

VORTEILSCARD:
In Austria, se sei un bel giovanotto o una dolce pulzella sotto i 26 anni, puoi risparmiare circa la metà (il 45% a essere precisi). Forse anche le persone brutte e non dolci possono, ma non sono sicuro. Comunque, per lo sconto, temo che ci si debba recare in Austria per avere il modulo da compilare per la richiesta della carta vantaggi (Vorteilscard). Servono anche due fototessere. In via provvisoria, vi verrà consegnata il giorno stesso una versione cartacea che vale a partire dal giorno richiesto su tutti i . La versione provvisoria però non si può usare per le ordinazioni online. Dopo qualche settimana vi verrà recapitata a casa la vostra tessera definitiva che avrà validità per un anno dal giorno di attivazione (non dell’ordine). La tessera definitiva ha un codice che può essere specificato anche negli ordini online e pagherete sempre la metà quando viaggiate. La tessera costa 20€ per i under 26, cosa che recuperate con il risparmio anche già con un viaggio solo. Altre categorie hanno condizioni diverse, tutte visionabili qui.

SPARSCHIENE:
In alternativa, se non si fosse in possesso di una Vorteilscard, si può comodamente usufruire di mega sconti se ti prenota con qualche settimana di anticipo il biglietto del treno con la Sparschiene (binario-risparmio). Questo vale di sicuro per i Railjet e in generale tutti gli Eurocity, mentre temo che non funzioni per i regionali. Fatto sta che ogni treno a un po’ (non so quanti di preciso) posti a partire da 29€ per tutte le tratte, che però aumentano di prezzo di 10 in 10€ man mano che si riducono i posti disponibili e si avvicina la data del viaggio. In genere con 10€ si passa dalla seconda alla prima classe. In ogni caso, se si sa di viaggiare con qualche settimana di anticipo, vale la pena provare a vedere online che offerte ci sono. (Per vedere le offerte Sparschiene, dovete tralasciare che avete la Vorteilscard). Lo svantaggio della Sparschiene è che biglietti comprati con questa offerta valgono solo per il treno in questione e non possono essere rimborsati a nessuna condizione (già provato). Il biglietto tra l’altro è nominale (quindi non potete comprarli e rivenderli).
Il bello che è l’offerta vale anche per viaggi all’estero che partono dall’Austria purché si viaggi su tratte gestite o co-gestite da ÖBB (che sono le FS austriache). Io ad esempio con in genere massimo 49€ (perché non sempre prenoto per tempo) viaggio comodamente fino a Bolzano o eventualmente Verona, visto che ÖBB e DB (quelli tedeschi) hanno la tratta Brennero-Verona.

Se si ha la Semesterkarte per i trasporti urbani a si dovrebbe poter prenotare i treni da Wien Meidling piuttosto che da Wien Westbahnhof. Si risparmia poco, ma meglio che un calcio in bocca.

WESTBAHN:
La Westbahn è probabilmente il primo competitor privato all’ex monopolio statale. Copre poche tratte tra Vienna e Salisburgo, includendo Linz. Mai usata per via del suo corto raggio, ma siccome anche qui tutti odiano ÖBB alla stessa maniera in cui in Italia tutti odiano a priori FS, io ne ho sempre sentito parlar bene.

Grazie a Wikimedia per la foto.

Altri post simili:
Brunnenmarkt a Vienna – un mercato a buon mercato
Wiener Deewan – un pranzo a buon mercato a Vienna

Link all'articolo originale: http://feedproxy.google.com/~r/blogspot/SCne/~3/0be-nYRTs2I/viaggiare-risparmiando-vienna.html

Lascia un commento