Residenti in calo: molti stranieri hanno deciso di emigrare

Un lento, inarrestabile, declino. Nonostante si viva in uno dei paesi più belli del Garda, incastonati tra lago e montagne, gli abitanti sono in costante diminuzione nonostante gli arrivi di stranieri giunti a Gargnano. Acuni da soli, altri con la famiglia.

Oggi gli stranieri residenti sono 282, vale a dire uno ogni 10 gargnanesi. I romeni con 64 presenze hanno soppiantato i tedeschi (43) superati anche dagli albanesi (46). Da registrare 19 ucraini, 16 moldavi, 14 provenienti dalla Repubblica Dominicana, 16 dal Marocco, 10 pachistani, un cingagalese, uno statunitense ed un vietnamita.

La maggioranza lavora nel settore turistico o dell’edilizia e non mancano le preziose badanti. Una babele. Basta fermarsi vicino al porto ad ascoltare e, oltre al gargnanese, sono sempre più le lingue un tempo sconosciute. Proprio per questo uno dei prossimi candidati sindaco alle imminenti consultazioni elettorali ha intenzione di inserire nella sua lista almeno un paio di immigrati, rappresentanza di una comunità in crescita che potrebbe garantirgli un buon numero di voti.

Matrimoni misti. Frequenti anche i matrimoni misti. Di origine tunisina è anche Basma Bouzid, comandante della polizia locale nominata di recente cavaliere della Repubblica italiana. In costante calo, invece, i gargnanesi.

In un anno sono stati 19 i residenti che si sono trasferiti all’estero: tra di loro 14 immigrati che erano giunti in Italia e che hanno preferito far rientro al Paese d’origine o emigrare in altre nazioni, principalmente per questioni di lavoro o di famiglia. Il censimento del 31 dicembre scorso fa registrare tra capoluogo e frazioni 2823 presenze (1352 maschi e 1471 donne). Un anno fa la popolazione era di 2865 unità.

Gli anziani. A Gargnano, dove la popolazione anziana fa registrare un tasso elevato come è alto il numero di chi vive solo, nel 2018 sono morte 46 persone, a fronte di 12 bambini nati. Di questi, due da genitori che si trovavano sul lago in vacanza. Ancora, sempre lo scorso anno 61 gargnanesi hanno scelto di trasferirsi in altri comuni, complici gli elevati prezzi delle case e degli affitti che scoraggiano le nuove famiglie a rimanere dove i loro componenti sono nati.

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/residenti-in-calo-molti-stranieri-hanno-deciso-di-emigrare-1.3331689

Lascia un commento