Virus della «Lingua blu», scatta l’allarme nelle stalle del Garda

Al momento si tratta di un solo animale colpito dalla malattia, ma l’allarme è scattato su un perimetro di 30 km. Il «virus della lingua blu» (blue tongue), isolato in una stalla a Puegnago del Garda, torna a spaventare gli allevatori della nostra provincia. 

Per contrastare il virus, l’Ats di Brescia ha attivato il protocollo di profilassi nazionale che prevede il divieto di movimentare capi di bestiame, sperma, ovuli ed embrioni utilizzati per la riproduzione, entro un perimetro di 30 chilometri dal focolaio.

Il virus si contrae per puntura di un insetto, Culicoides imicolae, e non si trasmette nè da animale ad animale, nè all’uomo.

L’ultimo caso di blue tongue nella nostra provincia si era verificato nel dicembre del 2016 in un allevamento di bovini di Milzano.

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/virus-della-lingua-blu-scatta-l-allarme-nelle-stalle-del-garda-1.3331790

Lascia un commento