Milano – La “Vergine” leggente

“Tota pulchra” (tutta bella)

Maria vestita di blu, raffigurata di tre quarti a mezzo busto, con un libro aperto tra le mani è colta da un pensiero improvviso che la distoglie dalla lettura preoccupandola; pur derivando iconograficamente da modelli fiamminghi, l’autore ci restituisce nel volto severo un sentimento difficile da captare, qui magistralmente espresso dalle labbra serrate dallo sguardo lontano. In alto due angeli volanti tengono, sospesa sopra la sua testa, una corona d’oro tempestata di perle e pietre preziose, da qui fioriscono gigli bianchi, simbolo di castita e purezza, presagio della sua futura incoronazione? Ma a che prezzo? L’esecuzione pittorica e raffinatissima, da grande maestro. Il piu veggente dei critici del Novecento, Roberto Longhi, l’attribuì nel 1944 al periodo giovanile di Antonello da Messina. Concordo pienamente anche perchè mi pare concettualmente sua una certa geometrizzazione delle forme. Alcuni critici ritengono che possa trattarsi  di una copia da Antonello (ipotesi esclusa da un “pentimento”), altri di un’opera di qualche artista catalano attivo alla corte aragonese di Napoli dove si intrecciano vari influssi anche fiamminghi. La tavoletta è il prezioso dono di Luciana Forti in memoria del padre Mino, imprenditore e collezionista veneziano al Museo Poldi Pezzoli, la cui Direttrice, Annalisa Zanni, orgogliosa, afferma:  ”Le donazioni, quando le opere vengono esposte , sono occasione uniche per lo studio. Nel ultimi due anni, tra dipinti, orologi, archeologia e porcellane ne abbiamo avute più di trecento che presentiamo a rotazione. Un segno dell’affetto e della stima che gli collezionisti nutrono per il museo.” La donatrice le fa eco dicendo che ha donato l’opera al Poldi Pezzoli anche perchè suo padre la portava qui da ragazzina per educarla alla bellezza. Veramente propizia questa donazione, la cui presentazione ha anticipato di qualche giorno la grande monografica dedicata ad Antonello da Messina a Palazzo Reale per un utile confronto.

Museo Poldi Pezzoli – Via Manzoni 12, Milano; il Museo è aperto dalle ore 10 alle 18 (ultimo ingresso alle 17.30); chiuso tutti i martedì, a Capodanno, Pasqua, il 25 aprile, 1° maggio, il 15 agosto, 1° novembre, l’ 8 dicembre e a Natale. Per informazioni: Tel. 02 794889/6334; www.museopoldipezzoli.it

Fabio Giuliani

Link all'articolo originale: http://www.giornaledelgarda.info/milano-la-vergine-leggente/

Nessun tag per questo articolo.

Lascia un commento