Ma chi è il genio?

Lunedì ero a Milano per lavoro e già arrivando in stazione centrale dagli enormi manifesti si capisce che si è in piena campagna elettorale in vista delle regionali.

In metro mi è caduto poi l’occhio sui manifesti per la campagna del candidato del Partito Democratico Filippo Penati e mi sono detto: fiii, vorrei proprio conoscere quegli autentici geni che sul motto “è tempo di cambiare” immagino dopo giorni di tormentate elucubrazioni mentali e dopo incontri su incontri con i dirigenti regionali del PD hanno partorito come immagine un pomello della leva del cambio!
Una metafora veramente spintissima! :D

Dico io, ma se pöl?

Mamma mìa, io non ne so nulla di , ma mi pare che non ci voglia molto per capire che una campagna deve essere una call to action (vota) motivata da un convincente testo + immagine che faccia comprendere il valore di almeno un punto del proprio programma elettorale e soprattutto l’effettiva necessità.
E poi se chiedi il voto per una persona, almeno metti la sua faccia, isn’t it?

Mah, e sarei anche curioso di sapere quanta è costata l’ideazione … no, però pensandoci ho paura di saperlo …

Link all'articolo originale: http://garda2o.wordpress.com/2010/01/16/ma-chi-e-il-genio/

Lascia un commento