Inaugurata a Salò la nuova sede della Comunità del Garda

È stata inaugurata sabato scorso, 8 febbraio 2020 a Salò, in occasione della 65a Assemblea Generale della Comunità del la nuova sede presso Palazzo Girardi di proprietà dell’Ateneo di Salò. Per l’occasione, anzi per le due occasioni, presenti numerose autorità legate alla Comunità del .

La presidente, Maria Stella Gelmini, dopo il saluto di benvenuto e di ringraziamento rivolto ai presenti ha passato in rassegna le varie tematiche unitarie che coinvolgono l’intera regione del Garda a partire dalla “riqualificazione del sistema di e collettazione delle acque reflue e la conseguente tutela ecologica e ambientale dell’intero bacini che — ha sottolineato la presidente Gelmini — costituiscono priorità assoluta ribadendo che il Garda è stato capace di unire le molteplici volontà e di esprimersi con una sola voce e, attraverso lo strumento della /ATS Garda Ambiente, è stato considerato un interlocutore valido e credibile dallo Stato e dalle Regioni”.

Un invito a non  considerare il lago di Garda “marginale” ma “lanciando un appello alle due Regioni (Lombardia e Veneto) e alla Provincia Autonoma di Trento ad occuparsi con la dovuta attenzione dando attuazione concreta all’ ”Accordo quadro interregionale”, già deliberato dalle rispettive Giunte. Il “Contratto di lago”, già sottoscritto nell’ottobre scorso a Peschiera dai sindaci va in questa direzione- ha proseguito la presidente della Comunità del Garda — e il “Vertice interregionale con i Governatori Fontana, Fugatti e Zaia, fissato per il prossimo 10 marzo, sancirà tale accordo”.

Nel calendario degli eventi legati al lago di Garda vi saranno poi sempre in  marzo un momento di riflessione sui temi del turismo “Grada 2020: presente e futuro del turismo gardesano” con la presenza dell’Ambasciatore tedesco in Italia e del ministro Franceschini. Altro tema molto caro alla Comunità e non solo riguarda la regolazione dei livelli del lago per i quali la presidente auspica un Gruppo di lavoro interregionale.

Positiva e importante la presenza sul garda della Guardia Costiera la quale, “oltre a prevenire e salvare vite umane, qualifica in Italia e nel mondo il nostro lago”.

Un’occhio di riguardo anche l’ottava edizione di “Suoni e sapori del Garda “festival d’area che unisce la buona musica e la valorizzazione dei territori”.

Infine non poteva mancare la pubblica e Navigarda con la quale “proseguono gli ottimi rapporti di collaborazione con la direzione operativa di Desenzano porgendo anche i migliori auguri di buon lavoro al nuovo direttore Giovanni Belloi”.

Link all'articolo originale: http://www.gardanotizie.it/inaugurata-a-salo-la-nuova-sede-della-comunita-del-garda/

Lascia un commento