Conto corrente per studenti in Austria

Visto che mi è appena arrivata una lettera promozionale della banca, mi è venuto in mente che forse potrebbe essere il caso di scrivere giù due righe al riguardo per i futuri studenti in zona.
Io sono super soddisfatto del servizio che mi offre Erste Bank. C’è la sbatta che all’apertura bisogna andare in filiale, per il resto è tutto gratis. Tutto! Solo per studenti si intende. Molto meglio della “super” offertazza di Unicredit in Italia. A fare pubblicità a Erste Bank non ci guadagno niente (a meno che non c’abbiate voglia di venire a compilare un moduletto che mi hanno appena inviato a casa con cui otterrei un qualche sconto non meglio specificato). Incluso nel mio servizio gratuito ho tutto quello che mi serve, ovvero, prelievi gratis ovunque nel mondo da qualsiasi banca, bonifici gratis ovunque, online banking incluso. Mi pare che grandi altri usi del conto non ne faccio.
Avere un conto austriaco è importante quando si studia qui non solo perché può essere molto più conveniente che usare carte italiane, ma perché a volte è proprio necessario come per ricevere borse di studio e altri finanziamenti (ad es. per i soldi dell’Erasmus).
Per l’attivazione del conto io ho fatto tutto in uni. Ricordo che c’erano dei tipi all’ingresso che promuovevano il conto, ho firmato due fogli, si sono presi una fotocopia della mia tessera studente e mi hanno fatto una fotina. Dopo qualche giorno o settimana sono andato in banca per andare a prendere la tavola dei codici per l’online banking (adesso li ricevo via SMS) e la tessere del bancomat, che c’ha sopra la vostra fotina e la dicitura che siete uno studente, con tanto di riferimento dell’uni e del numero di matricola, quindi suppongo che la si possa usare sia come documento di identificazione -(Lichtbildausweis). Con una ricarica del conto di 10€ o 20€ me l’hanno attivata e basta. Non mi pare neanche che all’epoca (pochi giorni dopo il mio arrivo) avessi già la registrazione all’ufficio immigrazione né in comune, ma adesso non ricordo con esattezza. È quasi più complicato fare l’abbonamento ai mezzi pubblici urbani…
Il nome che riporta è International Student Identity Card con tanto di logo (un altro servizio che Unicredit Italia non mi dà) quindi dovreste avere accesso a vari sconti per studenti in giro per il mondo anche se non avete la vostra tessera studente dell’uni.
Rispondono alle mie mail nel giro di 24h in genere e comunque sono disponibilissimi. Posso dunque solo consigliare.

Se fosse anche in Italia penso che mi sarei aperto un conto da loro. Anzi, se qualcuno avesse consigli per una banca in Italia da non studente (visto che fra poco non lo sarò più) sono ben felice di sentire i vostri pareri e le vostre esperienze.

Link all'articolo originale: http://feedproxy.google.com/~r/blogspot/SCne/~3/WbRKdAYFkho/conto-corrente-per-studenti-in-austria.html

Lascia un commento