Uno scrigno sotto i piedi

Da tanto non provavo il piacere di un picnic disteso su un prato in compagnia di amici.
La splendida passeggiata organizzata domenica scorsa dalla nostra associazione San Felice più felice sul tema “Natura – Se la conosci la rispetti” è stata  l’occasione.

Al mattino numerosi abbiamo raggiunto a piedi la località Montiroli di San Felice in piena campagna, dove abbiamo posato i nostri plaid e zaini.

I bambini si sono dapprima divertiti un mondo correndo e giocando nei campi in lungo e in largo “allo stato brado“, poi hanno cominciato a preparare  il loro bellissimo erbario in legno.


Gli adulti invece sono rimasti serenamente distesi a chiacchierare al sole ed a mangiare e bere in compagnia.

Durante la giornata poi si sono alternate delle passeggiate nei campi con l’esperto botanico Roberto Sarasini il quale ci ha illustrato le particolarità delle nostre erbe spontanee che incontravamo passeggiando: melissa, rosa canina, biancospino, tarassaco, versulì, ortica, bardana, pimpinella, achillea, aglio selvatico, piantaggine lanceolata, ecc.
Sarasini inoltre ci ha detto che la nostra zona e in genere quella delle colline moreniche ha la particolarità eccezionale di avere contemporaneamente sia specie vegetali di montagna che di pianura.

Personalmente sono rimasto molto colpito dal tesoro che abbiamo sotto i piedi e di cui non siamo per nulla coscienti: i nostri campi infatti sono una dispensa naturale e spontanea di gustosi freschi durante tutto l’anno, inoltre sono una autentica farmacia naturale a cielo aperto.
Veramente incredibile!


Proprio una giornata splendida!
Sul blog di Simone ci sono alcuni bellissimi scatti della giornata.

Altro buon motivo per proteggere con tutte le nostre forze il nostro territorio dal vorace cemento che lo minaccia, almeno ci proviamo, anche se sono tanti quelli che remano contro (comprese le Amministrazioni Comunali), e molte volte ci si sente come degli strani donchisciotteschi sognatori …

Link all'articolo originale: http://garda2o.wordpress.com/2011/04/05/uno-scrigno-sotto-i-piedi/

Lascia un commento