Turbinio

Maninchair Da ieri sera ho deciso: sarà la di Mahler la guida delle mie riflessioni 2011.

Ho comperato i libri, i video, i cd che mi servono per studiare e stamattina ho ripassato le prime due lezioni di Zander sulla terza e sulla quinta sinfonia.

Ieri, su suggerimento di Carlo, ho guardato su YouTube le lezioni di Bernstein su Mahler e due ore sono volate perchè da un ascolto guidato così meticoloso esco ancora più affascinato dalla bellezza della musica, dalla grandiosità del disegno, dalle implicazioni etiche e filosofiche che sottende.

Ho immaginato anche cosa sarebbe l'ascolto del primo e dell'ultimo movimento della terza sinfonia, così potenti e opposti, il primo carico di tragedia distruttiva e il secondo immenso e glorioso, in un impianto da stadio con la musica che ti travolge lo sterno.

In casa ho la famosa fotografia dell'uomo in poltrona (tratta da una vecchia pubblicità della Maxell) e mi pare l'immagine ideale per sintetizzare la mia ricerca: non so ancora dove mi porterà, non so se devinterà una conferenza come quella dei Beatles o Bach, non so quale delle tante suggestioni avrà il sopravvento.

Per ora mi lascio trasportare dalla potenza e lascio che il frutto cada da solo squassato dal vento che esce dalle casse.

Link all'articolo originale: http://blog.gigitaly.it/2010/11/turbinio.html

Lascia un commento