LA VELA NEL 2019 SUL LAGO DI GARDA TRENTINO – DAI PICCOLI CAMPIONI A QUELLI OLIMPICI

Arrivando sul Lago di Garda Trentino capirete subito che qui, gli sport velici, sono i protagonisti indiscussi fra le tante attività outdoor che si possono praticare. 

Sui laghi del Trentino e dunque anche sul Garda Trentino, la navigazione a motore è vietata, lasciando così tutto lo spazio agli amanti della vela e del windsurf.

Il panorama di cui potranno godere i tanti velisti (semplici appassionati o professionisti esperti) che scelgono di praticare questo sport proprio qui, è da mozzare il fiato. 

Per gli appassionati di vela si capisce subito che il Garda Trentino è un tratto di lago vivo, fin dalle prime luci dell’alba. Una vitalità creata dal vento che soffia da nord il primo mattino e che è diventata preziosa risorsa per tutti gli amanti di windsurf e vela; scenario che si ripete dal primo pomeriggio in cui la direzione del vento diventa opposta, arrivando da sud. In concomitanza con questo ritmico variare entrano protagoniste assolute le vele, che sul Garda Trentino trovano l’ambiente ideale per svago, piacere e agonismo. 

GLI IMPERDIBILI VELICI DEL 2019

Durante la stagione 2019 gli eventi da poter seguire sono come sempre moltissimi e vari, occasione per i regatanti di scoprire e tornare in un territorio che sembra creato per loro: uno dei primi appuntamenti è la regata Guinness dei primati (certificata come regata di un’unica classe monotipo più grande al mondo), il Meeting del Garda Optimist organizzato la settimana di Pasqua – 18/21 aprile – dalla Fraglia Vela Riva: 1400 bambini dai 9 ai 15 anni provenienti da oltre 30 nazioni, invaderanno le acque del Garda Trentino per un’esperienza che negli anni  sarà ricordata come unica, per partecipanti e familiari. 

Il mese di maggio sarà invece caratterizzato da eventi in cui sono coinvolti grandi campioni, che hanno o hanno avuto come sogno nel cassetto i 5 cerchi olimpici: dal 9 al 12 maggio 2019 il Circolo Vela Torbole organizzerà l’Europa Cup del singolo olimpico Laser, barca che ha visto molti campioni poi diventati olimpici allenarsi proprio nelle acque del Garda Trentino per raggiungere il massimo obbiettivo (vedi l’australiano Tom Slingsby o il brasiliano Robert Scheid). A seguire , dall’11 al 17 maggio, sarà la volta invece delle leggende della vela, che si presenteranno sulla linea di partenza per i Campionati Europei della ex classe Olimpica Star: qui non mancheranno medaglie olimpiche e velisti protagonisti in Coppa America, come Paul Cayard, Vasilij Žbogar o lo stesso Scheidt (5 medaglie olimpiche). Una classica, che anche ai tempi della vela volante “foil”, trova grande seguito e interesse internazionale.

Velocità massima in un’ora, tra una sponda e l’altra del lago: queste le caratteristiche della storica e sempre di grande successo One Hour Classic, regata Slalom organizzata dal 28 al 30 giugno al Circolo Surf Torbole, che con la sua originale formula inventata negli anni 90, è ancora uno degli eventi più originali e divertenti del mondo windsurfistico, che dà l’opportunità di misurarsi con se stessi e il tempo a professionisti e amatori.

Luglio sarà un mese carico di adrenalina con un successivo forte ritorno alle origini: iniziando dagli spettacolari e velocissimi 18 piedi australiani, che saranno di scena al Circolo Vela Arco dall’1 al 7 luglio per i Campionati Europei, al Circolo Surf Torbole dal 24 al 28 luglio tornerà assoluta protagonista la tavola a vela, che ha fatto nascere tutto il movimento “windsurf” e quindi anche complice della crescita economica dello stesso Garda Trentino, che con il windsurf ha creduto in un nuovo target sportivo di grande tendenza negli anni 80/90. L’appuntamento è per il Windsurfer Trophy, un grande ritorno che vedrà tutti i grandi campioni che hanno mosso le prime planate, così come le prime regate proprio su questa classe monotipo, primo windsurf della storia entrato in produzione. Un ritorno alle origini proiettato allo stesso tempo al futuro, dato che la classe Windsurfer ha presentato la propria candidatura al CIO come nuova classe olimpica per Parigi 2024, a oltre 50 anni dalla sua nascita: un nuovo percorso aperto ai più giovani.

Giovanissimi e dinamici velisti saranno impegnati ai Campionati Europei 29er al Circolo Vela Arco dal 18 al 24 agosto: la classe acrobatica propedeutica all’olimpica 49er sarà senza dubbio spettacolare e combattuta per la conquista del podio finale.

A settembre l’Olimpiade sarà obbiettivo di tutti i partecipanti al Campionato del Mondo RS:X, la tavola Olimpica che al Circolo Surf Torbole – dal 23 al 29 settembre –  avrà il suo più importante appuntamento internazionale, prima di Tokyo 2020.

I caldi colori autunnali accompagneranno infine l’ultimo appuntamento della vela stagionale sul Garda Trentino targato 2019, che – così come ad inizio stagione- è dedicata ai bambini e ragazzini della classe Optimist, che in circa 400 e provenienti da tutta Europa, si ritroveranno al Circolo Vela Torbole dall’1 al 3 novembre per l’Halloween Cup.

Garda Trentino fa rima con vela, con libertà. Con quell’autentica e imparagonabile sensazione di infinito e connessione con l’orizzonte che solo gli sport velici, vissuti in questo territorio, vi sapranno offrire. Non dovete far altro che viverli insieme a noi!   




L’articolo LA VELA NEL 2019 SUL LAGO DI GARDA TRENTINO – DAI PICCOLI CAMPIONI A QUELLI OLIMPICI sembra essere il primo su .

Link all'articolo originale: https://blog.gardatrentino.it/it/la-vela-sul-lago-di-garda-trentono/

Nessun tag per questo articolo.

Lascia un commento