La sfida argentina di Milan e Inter

L’estate sta riscaldando gli animi degli appassionati di calcio, quale solito aperitivo gustoso del prossimo campionato di Serie A. La stagione 2018-19 è già cominciata per molti degli addetti ai lavori, tra i quali spiccano i tecnici e i calciatori chiamati a dare uno scossone a un campionato italiano nel quale da ormai troppo tempo domina la Juventus, capace di vincere ben sette titoli nazionali consecutivi. Senza dubbio è arrivato il momento di Milan e Inter, squadre storiche del calcio italiano, che da molto non raggiungono  obiettivi importanti. Le due squadre più importanti della Lombardia, il traino dell’economia italiana, sono state per troppo tempo in una fase di declino dopo essere state le ultime due campioni d’Europa provenienti dal campionato italiano. Adesso, però, dopo un mercato estivo convincente, ecco che sia i rossoneri sia i nerazzurri provano a suonare la carica. Lo fanno all’insegna di giocatori dall’accento argentino.

WH 0- garda
“Inter” by George Groutas (CC BY 2.0)

I pronostici della prossima stagione su William Hill vedono la Juventus favorita nella lotta al titolo di campione d’Italia, ma l’Inter ha notevolmente accorciato le distanze negli ultimi tempi; molto merito è dovuto a degli ingaggi importanti, tra i quali vediamo quello di Lautaro Martínez, attaccante argentino di 20 anni procedente dal Racing Club di Avellaneda. Compatriota di Mauro Icardi, capitano e principale attaccante nerazzurro, il giovane sudamericano ha già stupito tutti per i suoi numeri durante gli allenamenti e le amichevoli estive, che sono sempre e comunque un indicatore per vedere di che pasta sono fatti i nuovi acquisti. Con il suo arrivo Luciano Spalletti avrà dunque a disposizione un calciatore veloce, tecnico e che vede bene la porta, che si potrà combinare perfettamente con Icardi, meno mobile ma più presente nell’area avversaria. Mentre, Lautaro, come lo chiamano in Argentina, è già uno dei giocatori più amati dal pubblico nerazzurro.

MILAN

“Milan” by  (CC BY-SA 2.0)

Spostandoci invece sull’altra sponda della Milano calcistica, vediamo come l’arrivo di un altro argentino abbia suscitato emozioni e contentezza nei tifosi di una società che da tanto tempo non lotta per obiettivi importanti, soprattutto per la Champions League, trofeo vinto ben sette volte. Stiamo parlando di Gonzalo Higuain, arrivato pochi giorni fa dalla Juventus insieme al giovane di belle speranze Mattia Caldara nel merito dell’operazione del ritorno di Leonardo Bonucci in bianconero. Il centravanti argentino di 30 anni è stato praticamente scaricato dalla società bianconera dopo l’arrivo di Cristiano Ronaldo, ma continua ad essere uno dei più bravi nel suo ruolo, come dimostrano i tanti gol segnati in Liga spagnola e in Serie A da più di dieci anni. Dopo aver già preso il numero 9 rossonero, l’ex centravanti di Juventus e Napoli ha fatto capire quanto sia determinato a riportare il Milan agli alti piani del campionato. Gennaro Gattuso dovrà trovare il modo per farlo rendere al meglio e sfruttarne le qualità realizzative.

Milan e Inter ripartono dunque da due argentini, pagati caro, come vuole il mercato. Perché per tornare a competere ad alti livelli bisogna investire.

 

Link all'articolo originale: http://www.giornaledelgarda.info/la-sfida-argentina-di-milan-e-inter/

Nessun tag per questo articolo.

Lascia un commento