Il Vittoriale supera sé stessoSe 300.000 presenze vi sembrano poche…

Chissà cosa direbbe Gabriele d'Annunzio nel sapere che la ghiaia dei vialetti odorosi è calpestata da un pubblico sempre più desideroso di fare la conoscenza del suo monumentale capolavoro?

Agli inizi di novembre il pallottoliere della biglietteria contava già più ingressi che in tutto il 2022, quando furono ben 267.000. Il record giornaliero è stato raggiunto il 25 2023, con 2.500 visitatori: l'ultimo picco fortunato risaliva alla Pasquetta 2010, con un afflusso di 2.000 visitatori. Giordano Bruno Guerri, dal 2008 presidente e direttore generale della Fondazione Il Vittoriale degli Italiani di Gardone Riviera, ha infuso grande energia per sospingere il sito museale verso traguardi sempre più sfidanti. “Noi viviamo di biglietteria e di proventi di affitto spazi per matrimoni, eventi, convegni – ha dichiarato – Quanto ai contributi pubblici, sono fondi che arrivano da bandi ai quali partecipiamo e che vinciamo, non sono elargizioni. Incassiamo qualcosa anche dalla Regione Lombardia, che ha capito che il Vittoriale è un punto di forza dell'offerta culturale e turistica. D'altronde il Vittoriale è stato privatizzato dal 1° gennaio 2010, e ha rinunciato istituzionalmente ai contributi pubblici”. Tra gli interventi finanziati da Regione Lombardia dal 2018 a oggi, l'anfiteatro Parlaggio, il restauro conservativo delle superfici lapidee Esedra e Dalmata e del viale Pilo del Piave, così come un intervento sulla Regia Nave Puglia. Ma ad attirare il pubblico sulle prime pendici gardonesi è pure il Festival Tener-a-Mente, con quasi 27.000 spettatori nel 2023 ed un indice medio di riempimento del del 100%. Il 90% dei biglietti è venduto online e gli acquirenti sono figli del mondo: Germania, Austria, Gran Bretagna, USA, Francia, Belgio, Russia, Svizzera, Thailandia, Australia, Islanda, Finlandia. Come figli del mondo sono gli artisti che si sono esibiti su di un proscenio di commovente bellezza, da Lou Reed a Patti Smith, da James Blunt a Ludovico Einaudi, grazie alla direzione artistica di Viola Costa.
Il 2023 trova una degna conclusione con la festa del Vittoriale del 30 dicembre e l'inaugurazione della mostra dedicata ai gioielli di Umberto Mastroianni. Gioielli erranti fra i gioielli permanenti del Vittoriale: un abbinamento che sa già di trionfo.

Vai articolo originale: https://www.giornaledelgarda.info/il-vittoriale-supera-se-stessose-300-000-presenze-vi-sembrano-poche/

Lascia un commento