Iberotel Apulia

Siamo a Marina di Ugento, Lecce, Puglia.
Quest’anno abbiamo scelto un mare Italiano x’ la stanchezza era troppa x attendere l’autunno/inverno ed andare in che posto esotico come piace a noi e abbiamo optato per un villaggio con formula all inclusive x’ con due bambini piccoli la masseria in mezza pensione e magari con spiaggia libera a 2 km x ora non è fattibile.
Ebbene, credo proprio che fino a quando i bambini nn saranno un po’ più grandi consentendo la giusta “flessibilità” il mare italiano non ci rivedrà!

Ad un costo superiore a quello necessario x andare in un’ottima struttura alle Mauritius (che, notoriamente, amiamo molto), troviamo un villaggio sicuramente molto bello e molto curato (aperto da un anno solamente), ma anche dannatamente sconnesso dal territorio e mostruosamente disorganizzato.

Sconnesso dal territorio: siamo in Puglia, fateci mangiare almeno un tantino decentemente, visto che qua fuori dove vai vai e mangi divinamente. E invece … il pesce è quasi un optional, trascurando il trancio ai ferri del grill. I primi … son tendenzialmente scarsi, con sughi acquosi e decisamente poco ricchi. Gli antipasti, poi, denotano tutta la vocazione tedesca di questa struttura: maionese come se piovesse, fritto freddo e pesante, verdure con pancetta o prosciutto cotto ovunque …
Si salvano solo (e nn sempre, purtroppo) i formaggi pugliesi (di fatto 3 o 4 tipi che si alternano)

Disorganizzato: se risparmi sugli spazi coperti adibiti alla ristorazione e ti capitano giornate fredde e ventose come queste, è un problema tuo, caro albergatore! Non puoi pretendere che famiglie con bambini girino tra le sale per lunghi e interminabili minuti (ieri 20!!!) alla ricerca di un tavolo! Hai fatto il furbo economizzando sui tavoli? Poni rimedio concedendo l’accesso al secondo ristorante (a pagamento anche x chi ha l’all inclusive … accade solo in Italia)! Il medesimo problema si presenta in spiaggia e piscina: in questi giorni la prima è più libera, ma è quasi impraticabile grazie al vento. La seconda è invece già esaurita alle 9.30 del mattino!

Aggiungete poi la cagnara da mercato del pesce ai pasti (un chiasso così nn ricordo di averlo mai trovato in un villaggio, e ne ho visti di più grandi …) e il menù da “sfamar la mandria” piuttosto che “deliziare il palato” e il gioco è fatto. Se costasse la metà capirei … ma a questi prezzi mi rode parecchio!!!

Insomma, il primo bilancio è decisamente negativo … e la malinconia x le Mauritius aumenta!

Link all'articolo originale: http://feedproxy.google.com/~r/icostantini/feed/~3/gE_HXfL8o_U/

Lascia un commento