HELLER GARDEN a Gardone Riviera

La visita del Giardino HELLER di Gardone Riviera è sempre un’emozione: in 10.000 metri quadrati sono presenti specie botaniche di ogni parte del mondo, dalle Alpi all’Himalaya, dal Mato Grosso alla Nuova Zelanda, dal Giappone all’Australia, al Canada, all’Africa. Il Giardino Botanico acquistato da Andrè Heller per diventare un centro di coscienza ecologica ospita diverse opere d’arte donategli o commissionate dall’artista austriaco. Già dal cancello d’ingresso dove ci accolgono serpenti sibillini e simboli del giorno e della notte, tutto fa capire che non ci si trova in un comune giardino botanico. La biglietteria è decorata da Susanne Smoegner mostra colori e forme che uniscono il mondo adulto e ricordi di infanzia come la casa di Ferdinand costruita e decorata da Edgar Tezak, giochi d’acqua e di suoni lontani. Molti elementi riconducono a tradizioni e spiritualità diverse: simboli buddisti e tibetani, statue induiste come il Grande Ganesh di Rudolph Hirt, dio-elefante della fortuna e della saggezza, patrono dell’istruzione, convivono con i simboli della cultura metropolitana e della modernità. Così come incontriamo opere di Roy Lichtenstein, Keith Haring, Peter Pongratz, Susanne Smoegner, Erwin Novak, Edgar Tezak; Rudolph Hirt e dello stesso proprietario.

Within 10,000 square meters there are botanical species from all over the world, from Alps to Himalaya, from Mato Grosso to New Zeland, from Japan to Australia, from Canada to Africa. The botanical garden acquired by Andrè Heller to be transformed into a center for environmental awareness hosts several works of art either donated or commissioned by the Austrian artist. From the enigmatic snakes and symbols of day and night welcoming us at the entry gate, the whole environment indicates that this is not a common botanical garden. The ticket office is decorated by Susanne Smoegner, displaying colours and shapes that connect adult world with memories of childhood like Ferdinand’s house built and decorated by Edgar Tezak, water plays and distant sounds. Several elements connect with multiple traditions and spiritualties: Buddhist and Tibetan symbols, Indu statues such as the Great Ganesh by Rudolph Hirt, elephant-god of luck and wisdom, protector of education, coexist with symbols of metropolitan culture and modernity. Similarly find place works by Roy Lichtenstein, Keith Haring, Susanne Smoegener, Erwin Novak, Edgar Tezak, Rudolph Hirt and of the owner himself.

Fondazione Andrè Heller

Via Roma 2 – Gardone Riviera (BS)

Il Giardino è aperto al pubblico

da Marzo ad Ottobre, tutti i giorni dalle 9 alle 19

Mobile: +39 336.410877

info@hellergarden.com

Link all'articolo originale: http://www.giornaledelgarda.info/heller-garden-a-gardone-riviera/

Nessun tag per questo articolo.

Lascia un commento