chiudiamo IL 2022

Un anno difficile con perdite gravissime ha rallentato il nostro ritmo instancabile. Ma ci prepriamo con fiducia e nuovi progetti per il nuovo anno in cui Dipende e la nostra associazione compiranno 30 anni

Grandi sorprese per il 2023 in arrivo. Siamo pronti a lasciare questo ultimo anno doloroso in cui altre gravi perdite hanno segnato la compagine dell'Associazione Indipendentemente. Dopo la scomparsa del direttore Giuseppe Rocca abbiamo perso la professoressa Camilla Curuz, nostra instancabile editor, che per tanti anni ha corretto migliaia di testi prima della pubblicazione. A poca distanza ci ha lasciato un'altra insegnante collaboratrice e amica, la dolcissima Cecilia Tempo che collaborava come giurata al nostro ventennale Premio di “Dipende Voci del Garda”. Si tratta di vuoti incolmabili che solo il calore dei lettori e la fiducia degli inserzionisti ci danno la forza di superare con nuove proposte. E di novità ce ne daranno molte ma le riserviamo alla prossima pubblicazione nel 2023.Con un po' di scaramazia e grande volontà ci rimettiamo in pista con la consueta apertura e accoglienza per nuove collaborazioni e partnership. Questo numero sarà di passaggio per la prossima edizione che vedrà una redazione rinnovata con nuovi giovani affiancati ad alcuni fra i primi storici collaboratori e altri della cultura gardesana.

Vai articolo originale: https://www.giornaledelgarda.info/chiudiamo-il-2022/

Lascia un commento