Che serietà, complimenti.

Commento di Garda on my mind:

“Cari Carletto e Teo, anch’io mi tengo alla larga dal duo 123 web snc e Easycomp! A Garda dicevano:” 1-2-3 ci no scapa, el ghè…” Garda on my mind.”


Beh che dire… Nulla, un commento come questo mi fa sorridere, fa capire la serietà di un comitato.

Ma a questo punto faccio una domanda a tutti quelli che seguono il mio sito, ma un gruppo di persone che pubblicano commenti così politicamente scorretti che futuro possono dare al nostro paese?


A me personalmente fa piacere che pubblichino i commenti di questo fallito, più lui parla, più io ho successo!


Grazie Garda on my mind, quando scriverai il nome e cognome sapremo anche chi sei ma purtroppo sei uno dei tanti vigliacchetti senza volto. 

Probabilmente scrivere il nome è troppo o probabilmente avrai un nome buffo tipo Pagliaccio McDonads.










Link all'articolo originale: http://feedproxy.google.com/~r/Vivigardacomlagodigarda/~3/AQO4djGLnbo/che-seriet%C3%A0-complimenti.html

1 comment for “Che serietà, complimenti.

  1. thomas muratori
    12 Febbraio 2010 at 22:12

    SALVIAMO GARDA

    Prima di tutto credo che Garda ( lago e città ) non hanno bisogno di essere salvati da nessuno.
    Per quanto sia già stata cementificata o maltrattata, anche l’immobiliarista o politico più selvaggio sa che c’è un punto di non ritorno e che oltre quello va contro i propri interessi.

    IL SINDACO

    Lo ammetto conosco poco Bendinelli, ma da quei pochi momenti passati assieme posso dire che l’ho trovato giovane, volenteroso E abbastanza onesto. Per un amministratore pubblico credo sia anche troppo.

    Chiunque si professi onesto sa che toccando un barattolo di marmellata ci si sporca sempre.

    Trovo strano che Bendinelli si sia affiancato da queste strane persone e basterebbe poco per capirne i limiti professionali.

    EASYCOMP

    Io credo che 30 euro per aprire un pc sia la tariffa standard e un idraulico prende molto di più solo per vedere ( senza aprirla ) una caldaia.
    In ogni caso siamo fortunati ad avere un negozio di’informatica sul lago senza doversi affidare alle grosse catene che mandano tutto ai centri servizi.

    Io ci son stato spesso alla easycomp e l’unico appunto che posso fargli è che sono poco furbi:

    Il tipo rasato lo sento sempre parlare male del suo socio e che vuole staccarsi, l’altro che il suo socio è solo il contabile e che l’azienda la manda avanti lui; e tutto questo senza curarsi di chi c’è in quel momento nel negozio.

    COSTO DI UN WEB

    Io sono del settore, anche se marginalmente, e credo che 10000 euro per un sito con quelle ambizioni potrebbe costare anche 3 volte di più, certo progettato e realizzato da professionisti.

    PIVA 123WEB
    Eccoci al punto dolente.

    Parecchio tempo fa avevo accompagnato alla easycomp un mio collega che voleva informazioni sui prezzi e modalità per un sito web. Devo ammetterlo io c’ero andato solo con la speranza di far fare una brutta figura a chi mi sarei trovato di fronte.

    Mi era stato presentato un tipo sulla 40ina o forse più, mi era sembrato subito poco modesto e un po’ macchinoso, però gli ho fatto alcune domande tecniche e di farmi vedere degli esempi grafici ( disegnati sotto i miei occhi ) e si era dimostrato molto preparato.

    Tempo fa convinto di trovare la stessa persona mi son trovato di fronte marco piva, ai tempi di nixon avrebbero detto “ un tipo da cui nessuno avrebbe mai comprato un’auto di seconda mano”; a me ricorda un giostraio bulgaro: tatuaggi, collanine, jeans strappati. Per carità l’abito non fa il monaco, però….

    La curiosità è stata tanta e mi son fatto alcune ricerche. Negli ultimi anni ha messo in piedi una trentina blog tutti iniziati e mai seguiti; alcuni assurdi tipo il blog ufficiale di un’attrice.

    Per quanto riguarda i blog turistici, ha iniziato con turismogarda ( il blog ufficiale del lago ) morto subito di noia; vivigarda che annoverava il patrocinio di alcuni enti ( che ha vissuto di sbadigli per poi diventare la tribuna privata del piva )

    Il sito di Garda va contro ogni regola grafica e informatica: caratteri ( fonts ) e colori e dimensione diversi per ogni pagina, links bloccati da sempre, grafica infame.

    Da tutta la carriera di piva traspare che ha grossi problemi con l’italiano ( ne parla uno tutto suo e che capisce solo lui ) anche nel suo sito appena fatto si legge

    “…Il progetto 123Web vuole ha come obbiettivo principale la crescita della nostra realtà nel mondo nazionale del Web, proponendo sempre novità e rimanendo sempre al passo con i tempi… “

    Senza parole vero???

    Anch’io magari dalla fretta ne sto facendo molti, ma non sono su siti commerciali o di clienti o peggio su quello della mia ditta.

    E i testi in inglese dei ristoranti li avete visti?? Anche se non li ha scritti lui, un buon professionista un’occhiata la da e corregge.

    Le capacità tecniche… chi lo sa?

    Comunque parliamo di un personaggio che inizia 10 cose le segue male e non le finisce mai.

    123web è una snc quindi non è solo, tempo fa esisteva una newmediamarketing l’ha iniziata e poi passata a un suo collaboratore diretto, da due anni è la in coma in attesa dell’estrema unzione.

    Certo un progetto del genere non lo farà tutto lui si appoggerà ad altri e quindi ci metterà un ricarico e allora perché rivolgersi a lui e non direttamente a una ditta più completa e professionale?

    In ogni caso questo è il personaggio e conoscendo bendinelli mi sembra così strano, ma tanto strano, che affidi a lui un settore importante e fondamentale per l’economia di Garda.

    Per il resto dico a tutti noi: non cerchiamo di elevarci e cercare di fare gli onesti, ognuno di noi ha le sue pecche e spesso grandi.

    Ho solo due massime una per tutti noi :

    “ se si vuol stare in cucina non ci si deve spaventare di come viene fatto il polpettone “

    E per piva:

    “Ai voglia a metter’ rum, chi nasce strunz, nunn’addeventa babà!

    Dimenticavo il nome

    Thomas…

Lascia un commento