Autonomia. Assessore Galli: a tre anni e mezzo dal referendum, ministro Gelmini faccia ripartire la trattativa con la Lombardia

L’assessore regionale all’Autonomia e Cultura commenta la nascita del nuovo Governo presieduto da Mario Draghi e si sofferma sul tema del regionalismo differenziato.

“Adesso che si è voltato pagina, dopo l’infelice parentesi del Governo Conte ispirato al più ferreo centralismo che aveva bloccato l’iter istituzionale dell’autonomia differenziata regionale con il tappo imposto dal ministro Boccia — dice l’assessore Galli — sono certo che con il nuovo Governo Draghi potremo ripartire da dove abbiamo interrotto nell’estate 2019”.

“Sono contento della nomina di Maria Stella Gelmini — prosegue l’assessore regionale — con la quale mi congratulo e alla quale faccio i miei migliori auguri di buon lavoro, alla guida del Ministero all’Autonomia. Sono infatti convinto che a breve potremo far ripartire il processo del regionalismo differenziato: da tre anni e mezzo milioni di cittadini lombardi, dopo aver espresso il loro voto favorevole al referendum del 22 ottobre 2017, attendono ancora una risposta”.

“È arrivato il momento — conclude Galli — di rispondere con i fatti: facciano ripartire subito la trattativa per l’autonomia”.Autonomia. Assessore Galli: a tre anni e mezzo dal referundum, ministro Gelmini faccia riparture

Link all'articolo originale: http://www.gardanotizie.it/autonomia-assessore-galli-a-tre-anni-e-mezzo-dal-referendum-ministro-gelmini-faccia-ripartire-la-trattativa-con-la-lombardia/

Lascia un commento