Allarme esche avvelenate: il vademecum arriva da Lonato

Un vademecum contro l’avvelenamento di animali, con linee guida chiare e precise sia per i proprietari, sia per chi dovesse rinvenire bocconi o carcasse. A diffonderlo nei giorni scorsi l’amministrazione comunale di , che chiede di segnalare tempestivamente alla Polizia locale (348.3112221) oppure sull’app Municipium, ogni eventuale presenza di esche.
«Detenere, utilizzare, preparare, miscelare e abbandonare bocconi avvelenati o contenenti sostanze nocive o tossiche, che possa causare intossicazioni, lesioni o addirittura la morte di animali – ricordano il sindaco Roberto Tardani e l’assessore alla Sicurezza Roberto Vanaria – è severamente vietato».

Il vademecum indica la corretta procedura da seguire in caso di rinvenimento di esche sospette e di avvelenamento. In primo luogo viene rilevata la necessità di segnalare l’avvelenamento a un medico veterinario: sarà lui poi a informare il sindaco, l’Ats e l’Istituto zooprofilattico. 

Lo stesso discorso vale per le esche: segnalarle alla Polizia locale o alle forze dell’ordine. Non vanno toccate o spostate. Saranno poi prelevate e analizzate, mentre l’area in cui sono state rinvenute sarà segnalata con dei cartelli.

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/allarme-esche-avvelenate-il-vademecum-arriva-da-lonato-1.3447222

Lascia un commento