Navigazione, rotte aumentate su Garda e Sebino

Motori avanti tutta: sui laghi bresciani la navigazione pubblica molla gli ormeggi in vista del ponte del 2 giugno. Certo non ci saranno frotte di turisti, ma un po’ di movimento, seppur limitato all’ambito regionale in base alle disposizioni, è previsto.

Garda. Al traghetto sulla rotta Maderno-Torri, riattivato il 4 maggio e rivolto a chi si sposta per lavoro tra Lombardia e Veneto, la Navigazione Lago di Garda affianca da domani al 2 giugno alcune corse del battello che, per forza di cose, saranno limitate agli ambiti regionali. Per i lombardi sono previsti collegamenti tra Desenzano e Sirmione, mentre per i veneti ci saranno corse tra Peschiera, Lazise, Bardolino e Garda. «Nel rispetto dei DPCM – dice il direttore di Navigarda, Giovanni Belloi – abbiamo potenziato i servizi innanzitutto per supportare le esigenze per chi si muove per lavoro e in secondo luogo per permettere ai cittadini lombardi e veneti di tornare a vivere una nuova normalità».

Tutte le navi sono state sanificate, la capacità di carico è ridotta per evitare assembramenti e si salirà a bordo con guanti e mascherina. Tutte le info su navigazionelaghi.it.

Sebino. Ieri Regione Lombardia ha autorizzato la proposta di ampliare le tratte di Navigazione Lago d’Iseo, aggiungendo Iseo-Peschiera Maraglio, cioè Monteisola. «L’ammissibilità della corsa è stata concessa perché era già un servizio che esisteva ante Covid – spiega il presidente della società di trasporto Giuseppe Faccanoni – e partirà da domani per concludersi il 2 giugno».

Le corse si effettueranno ogni trenta minuti dalle 9 alle 18, da Iseo a Peschiera, senza fermate intermedie, ma saranno considerate ancora sperimentali. Dal 3 giugno si dovrà tornare ad una nuova discussione e presa in considerazione sulla possibilità di ripristinare o meno anche le altre corse dagli altri Comuni rivieraschi. Anche qui, come sul Benaco, capienza ridotta: le motonavi che trasportano fino a 400 passeggeri ne potranno imbarcare 80. La concessione di Regione Lombardia metterà d’accordo Iseo, che lo scorso weekend è stato preso d’assalto dai turisti e auspica un loro «travaso» anche in altre località, e Monte Isola, che invece potrà assere raggiunta da un po’ di persone, come si augura il sindaco Turla, che lamentava la mancata raggiungibilità del suo territorio.

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/navigazione-rotte-aumentate-su-garda-e-sebino-1.3483274

Lascia un commento