⚠️ Garda, torna la truffa telefonica del finto arresto del figlio

La truffa telefonica del finto arresto del figlio è tornata. Anzi: non si è mai fermata. Di certo, negli ultimi giorni, si sono segnalati diversi episodi di tentato raggiro anche nella zona del Basso di Garda.

Il copione è ormai consolidato. I malviventi chiamano a casa della vittima (solitamente ) spacciandosi per un maresciallo dei carabinieri (in altre versioni a telefonare è un finto avvocato) e annunciano l'arresto del figlio o della figlia del malcapitato (solitamente coinvolto in un finto incidente). Quindi fanno pressione sulle vittime perché paghino il prima possibile la cauzione (istituto che in Italia non esiste nemmeno…) e, se queste accettano, dopo poco si presentano a casa per riscuotere.

Al momento non si segnalano nuove truffe riuscite. Ma diverse denunce tra Salò, Desenzano e i Comuni del basso lago.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

L'articolo ⚠️ Garda, torna la truffa telefonica del finto arresto del figlio proviene da BsNews.it – Brescia News.

Vai articolo originale: https://bsnews.it/2023/12/18/garda-torna-la-truffa-telefonica-del-finto-arresto-del-figlio/

Lascia un commento