▼ “Suo figlio è stato arrestato”: continuano le telefonate-truffa sul Garda

Continuano sul Garda i tentativi di truffa ai danni di soggetti soli o anziani. Stando a quanto riportano diverse fonti, infatti, nei giorni scorsi a , in particolare nella frazione di Centenaro, diversi residenti avrebbero ricevuto telefonate da parte di sedicenti avvocati che chiedevano loro denaro.

Il copione è il solito. I delinquenti telefonano spacciandosi per legali o per rappresentanti delle forze dell'ordine e annunciano che un familiare di chi riceve la chiamata è stato coinvolto in un grave incidente stradale e arrestato. Quindi chiedono denaro o il corrispettivo in preziosi per liberarlo dal (la cauzione, lo ricordiamo, non esiste nemmeno).

I tentativi, di cui alcuni hanno dato conto anche su Facebook, sarebbero stati numerosi, ma non si segnalano stavolta vittime. L'ultimo colpo riuscito, però, è avvenuto solo pochi giorni fa a Manerba.

> LE TRUFFE PIU' COMUNI E COME EVITARLE: I CONSIGLI DEI CARABINIERI


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

L'articolo ▼ “Suo figlio è stato arrestato”: continuano le telefonate-truffa sul Garda proviene da BsNews.it – Brescia News.

Vai articolo originale: https://bsnews.it/2024/01/14/suo-figlio-e-stato-arrestato-continuano-le-telefonate-truffa-sul-garda/

Lascia un commento