Vittorial degli Italiani: relazione 2020

Riceviamo e volentieri pubblichiamo:

Cari Amici,

la buona notizia è che nessuno – nessuno – fra i molti lavoratori e i moltissimi collaboratori del Vittoriale è stato colpito dal morbo che ci affligge. Non possiamo dunque averlo inflitto ai nostri visitatori.

Lieti di questo primo dato, al non ci si piange addosso: è inutile parlare dell’enorme danno alla vita, alla gioia di vivere – e all’economia – che tutti abbiamo subito. Dai 279.328 visitatori del 2019 siamo passati ai 113.700 del 2020: niente, rispetto agli oltre 300.000 previsti, ma un buon trampolino per ripartire.

Contro ogni avversità, abbiamo lanciato la nostra sfida all’afflizione e, ancora nelle feste di fine anno, erano aperti cinque cantieri nel Vittoriale chiuso. Abbiamo lavorato freneticamente, duramente, per concludere il decennale progetto Riconquista e far trovare ai visitatori un Vittoriale del tutto restaurato e aperto in ogni luogo.

Nel 2021 il Vittoriale degli italiani compie 100 anni.

Lo celebreremo in molti modi, anzitutto estendendo l’offerta di un ingresso gratuito al Parco agli operatori sanitari, non più soltanto a quelli lombardi, ma anche a quelli che verranno da ogni parte d’Italia. Fra le altre iniziative, verrà pubblicato un volume che ripercorre per la prima volta l’intera storia del Vittoriale, dall’arrivo a Gardone Riviera di a oggi.

Un secolo è un’età bambina, per un monumento nazionale che ha superato indenne la Seconda guerra mondiale e che supererà anche questa prova, verso un futuro enormemente più lungo del suo passato.

Riconquista compiuta, infatti, il lavoro non è finito, c’è ancora molto da fare, che non dico. Ma occorrerà, per esempio, provvedere alla sistemazione dell’altro lato delle Vallette, la Cascina Fraole, bene immobiliare preziosissimo e finora mai utilizzato.
Ripartiamo da 100.


Presidente della Fondazione Il Vittoriale degli Italiani

Link all'articolo originale: http://www.gardanotizie.it/vittorial-degli-italiani-relazione-2020/

Lascia un commento