Vitalizi, un primo timido passo

A partire dalla prossima legislatura, per i nuovi Senatori, non ci sarà più il vitalizio. Lo ha reso noto un comunicato di Palazzo Madama che ha deliberato il giusto ieri il provvedimento. Per i deputati in carica o quelli precedenti rimane il vecchio sistema, così un nostro concittadino ex-senatore, il vicesindaco Wilde, continuerà a percepire i suoi 3.000 € circa mensili per essersi seduto tra i banchi della Lega Nord per qualche tempo.
Riguardo i criteri di calcolo della pensione degli onorevoli, i nuovi vitalizi dovrebbero essere calcolati in base ai contributi effettivamente versati in maniera uguale o molto simile a quella dell’Inps.

Link all'articolo originale: http://andreavolpi.blogspot.com/2011/11/vitalizi-un-primo-timido-passo.html

Lascia un commento