Vardirex, partita l’esercitazione di Esercito e Protezione Civile

«Vardirex 2021» è entrata nel vivo. A Salò, dove si trova il campo base, e a Toscolano Maderno, dove è allestito, nella frazione di Gaino, il Posto medico avanzato, sono iniziate le grandi manovre per l’esercitazione interforze e interagenzia che vede impegnati l’Esercito Italiano, ed in particolare le Truppe Alpine, e il personale della dell’Ana.

Le Truppe Alpine hanno schierato circa 300 uomini appartenenti alle Brigate Julia e Taurinense del 2° reggimento trasmissioni: uomini e donne che hanno messo in campo tutta la professionalità e la competenza nei relativi campi di intervento. A questi si sono uniti i piloti del 4° reggimento Aves (Aviazione Esercito) di Bolzano e, ovviamente, i volontari della Protezione Civile.

Punto focale di Vardirex (Various Disaster Relief Management Exercise) è la simulazione di un con esondazione del bacino artificiale di Valvestino per verificare l’impegno sinergico del sistema emergenziale nazionale. Si affinano le tecniche di contrasto agli eventi di tipo alluvionale e sismico in condizioni avverse e con il vincolo di rispettare le norme di mitigazione da rischio contagio legato al Covid 19.

Il clou delle attività è previsto mercoledì a Toscolano Maderno, con mezzi via lago, evacuazioni, uso di teleferiche e trasporto di feriti.

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/vardirex-partita-l-esercitazione-di-esercito-e-protezione-civile-1.3642189

Lascia un commento