Uniti da una vita muoiono di Covid lo stesso giorno

Non dovranno provare il dolore di vivere l’uno senza l’altro. Claudio Gallanti e la sua adorata moglie Simona Fabbi sono morti a poche ore di distanza: lei al mattino, lui al pomeriggio, martedì. Avevano 75 anni lei e 78 lui, ed entrambi sono stati portati via da quel nemico terribile e insidioso che è il Covid.

Il figlio Riccardo ha scelto poche parole per annunciare la sua gravissima perdita: «Mi avete messo al mondo insieme, mi avete cresciuto insieme, ve ne siete andati insieme. Ciao mamma, ciao papà». E ora Rivoltella, ma con la frazione tutta Desenzano e il basso lago, si è stretta attorno a lui e a sua moglie Alessandra, ma anche al loro Thomas, che ha perso i suoi nonni.

La coppia era molto conosciuta nei dintorni. Lei frequentava il centro anziani e il centro sociale della frazione: era una donna buona. Lui, apprezzato per la simpatia e la gentilezza con cui era capace di rapportarsi con chiunque, era stato lo storico gestore del bar Serenissima di via Agello. Ed era presidente e direttore della banda del gruppo folcloristico dei Cuori Ben Nati: «Ciao maestro, ciao cuoco, ciao indefesso lavoratore, ciao burlone, ciao amico, ciao Claudio – così lo salutano ora dal suo gruppo -. Che tu e la tua amata Simona possiate sempre essere uniti anche lassù. Nemmeno il maledetto virus vi ha separati. I Cuori Ben Nati vi ricorderanno sempre». 

Il funerale della coppia avrà luogo oggi, giovedì, alle 16.30 nella chiesa di Sant’Angela Merici a Rivoltella. 

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/uniti-da-una-vita-muoiono-di-covid-lo-stesso-giorno-1.3581446

Lascia un commento