Un’alba da pelle d’oca

Non certo per il freddo ma per la magia di 24 violoncellisti che sabato scorso si sono arrampicati con mille persone a salutare l'alba con un concerto sensazionale sul Monte Castellazzo al Passo Rolle.

Siamo nel Parco di Paneveggio dove nascono gli abeti che danno il legno a violini, viole e violoncelli, e gli strumenti tornano a ringraziare i boschi per avere dato loro la materia prima per il suono.

Filippo c'era e ha catturato la meraviglia di questo "Signore delle Cime" appena sussurrato mentre il sole nasce. Commovente è dir poco.

Link all'articolo originale: http://blog.gigitaly.it/2010/07/unalba-da-pelle-doca.html

Lascia un commento