Una panchina rossa per dire no alla violenza sulle donne

Una panchina rossa per dire no alla violenza sulle donne. Approda anche a Lonato del Garda l’iniziativa delle associazioni bresciane “Non solo otto marzo” e “La rosa e la spina”.

Questo sabato 25 maggio alle 15.30 è in programma la cerimonia di apposizione della targa sulla “Panchina Rossa” di Lonato, collocata in piazza Matteotti sotto la torre civica. Un simbolo visibile a tutti, per contrastare ogni forma di violenza sulle donne e ricordare tutte le vittime di femminicidio.

«Questa cerimonia – affermano il sindaco e l’assessore ai – sarà un’importante occasione per ribadire, con un gesto simbolico, il no dell’intera comunità di Lonato del Garda a ogni forma di violenza perpetrata nei confronti delle donne. L’invito a partecipare alla cerimonia è aperto a tutti».

L’iniziativa, come accennato, è partita dalle associazioni “Non solo otto marzo” e “La rosa e la spina” che hanno chiesto di poter verniciare una panchina di colore rosso quale azione simbolica per sensibilizzare, in modo permanente, le comunità bresciane sul tema della violenza sulle donne. La preparazione della panchina è stata curata dalle stesse volontarie. Oltre a Lonato del Garda, hanno aderito al progetto anche i comuni di Salò, Roè Volciano, Villanuova sul Clisi, Gavardo, Muscoline, Prevalle, Toscolano Maderno, Gardone Riviera e San Felice del Benaco. Questi ultimi – Toscolano, Gardone e San Felice – inaugureranno sabato 25 maggio la loro panchina rossa.

La cerimonia inizierà la mattina alle 10 a Toscolano e a Lonato l’evento sarà alle 15.30. Sulla panchina sarà apposta una targa per dire “NO alla violenza sulle donne” e nel contempo saranno lette alcune poesie a cura delle poetanti “La rosa e la spina”.

Link all'articolo originale: http://www.gardanotizie.it/una-panchina-rossa-per-dire-no-alla-violenza-sulle-donne/

Lascia un commento