Una giornata a Roma

Faccio mie le parole scritte da Giacinto:

Riassumere in poche righe quello che è successo nel Partito in questo ultimo mese è veramente impossibile; mi piacerebbe mettere l’accento su due Assemblee veramente significative:· il terzo forum dei circoli lombardi a Milano e la prima assemblea nazionale dei circoli a Roma

Ho partecipato e rappresentato il nostro Circolo a tutte e due ,facendo anche un ‘intervento al forum milanese,ma vorrei parlarvi di quello di ieri a Roma.

Nessun palco nel grande Studio 15 di Cinecittà,solo al centro un piccolo leggio girevole e tante sedie per tante persone (3000) accorse da tutta Italia con ogni mezzo e sotto al leggio uno slogan molto semplice ma significativo: noi IL PD Alle 10,45 arriva il Segretario , Dario,con il suo maglione blu , e si siede tra di noi ,accanto ai giovani che ha fortemente voluto in segretaria nazionale (ne fa parte anche Martina ,31 anni,nostro Segretario Regionale). Viene proiettato un video che raccoglie le immagini del lavoro che i circoli fanno quotidianamente nei territori: i banchetti,le iniziative,le manifestazioni,le feste,i volantinaggi,gli incontri…..appaiono tanti volti in cui si leggonogioia,delusione,impegno,……come è vero tutto questo!!!!!Poi dopo le sue parole che ci toccano e emozionano tutti, tocca ai Segretari di Circolo dettare l’agenda politica:tanta qualità ,tanto impegno,tanta determinazione,tante giovani donne e giovani uomini che parlano liberamente senza fare sconti a nessuno,senza compiacere nessun leader,anzi“tu non hai un volto nuovo” ,dice a Franceschini il segretario di Udine Debora, ma devi darecredibilità nuova a questo partito e fino ad ora ci stai riuscendo .Ci vuole una linea decisa a maggioranza,anche a costo di perdersi qualcuno per strada,altrimenti i nostri elettori o non vanno a votare o votano Di Pietro” il partito ha fatto male a sostituire il sen. Marino, rappresentava l’indicazione della maggioranza del pd……” Alle 15,20 chiude il Segretario: è ancora lì,seduto tra di noi,ha mangiato anche lui un panino !Ma è contento,gli brillano gli occhi,ci ringrazia per quello che abbiamo detto e fatto ,oggi qui e,da un anno e mezzo nei nostri Circoli, ci dice come andare avanti ,ci sprona ,parla di appartenenza e dell’orgoglio che tutti noi dobbiamo avere nell’essere democratici. Questo è il partito che voglio e che tutti qui vogliamo, un partito che dica una parola chiara,esprima una linea netta.Poche e continue proposte alle quali ora la destra è obbligata a rispondere. Poi ci salutiamo,ci abbracciamo, dandoci finalmente un appuntamento periodico.Veloci verso casa: domani c’è il gazebo a Rivoltella e Andrea Volpi deve preparare i manifestiper le amministrative , che sono dietro l’angolo……..(Giacinto Carnassale )

Link all'articolo originale: http://andreavolpi.blogspot.com/2009/03/una-giornata-roma.html