Un’Italia veloce? Costerebbe solo 800 Milioni di Euro ma…

L’Italia investe nell’alta velocità nel settore ferroviario.  (con gioia di Montezemolo e Della Valle)

L’Italia investe nel ponte sullo stretto per accelare i tempi di connessione. (Benetton, Tallarico, Gavio & C.  commossi esultano )

L’Italia investe nella rottamazione per garantire un parco auto più efficiente e per spostamenti più sicuri (Marchionne e famiglia Agnelli tutta ringraziano)

L’Italia investe in CAI per garantire la compagnia di Bandiera (Colaninno ancora non ci crede)

Queste sono solo alcune delle scelte strategiche portate avanti da questo Governo (e non solo, anche da quelli precedenti.. non dimentichiamolo).

Sono scelte importanti, investimenti che probabilmente non potevano essere rimandati e che contribuiranno in qualche misura al benessere di tutti.

Ma perché allora perdersi per 800 miseri milioni? Tanto costerebbe all’Italia il superamento del problema del <<>>

Io 2 idee le ho:

  • cattiva: non ci sono interessi economici importanti
  • reale: la nostra attuale classe dirigente è troppo vecchia e non è in grado di capire l’importanza dell’interconnessione digitale e riconoscere quindi il giusto ordine nella scala delle priorità

Leggi: Banda larga: il governo congela 800 milioni

Link all'articolo originale: http://feedproxy.google.com/~r/PensieriSuRuote/~3/SHQPosr7ryU/

Lascia un commento