TERZA ELEMENTARE

Ore 7.55. Panico pre-! Pianto disperato del mio bambino di 8 anni con “aggrappaggio” alla ringhiera delle scale per poter rimanere a casa da !
Chiaramente qualcosa non quadrava  perché non  si trattava di un suo comportamento usuale  e quindi, come mamma apprensiva, ho pensato alle situazioni più brutte che possa aver subito a scuola. Il primo pensiero è stato il bullismo, anche perché se ne parla in modo particolare ultimamente. 
Alla fine lo sfogo: non si sentiva pronto per l’interrogazione di religione!
MA RASENTIAMO LA PAZZIA???!!!!!!
Tutti i giorni materie da studiare con annesse verifiche e interrogazioni. Week-end consumati tra libri di scuola. Tanti compiti da svolgere durante la settimana.
E’ vero che la terza elementare è un anno difficile, di cambiamento, di crescita ed è anche vero che siamo alla fine del primo quadrimestre ma generare questo panico mi sembra eccessivo. 
Mi chiedo se e quali siano le mie colpe. Eppure non credo di essere esageratamente esigente. Cerco di fargli capire che la scuola è impegno e serietà ma anche  occasione speciale per imparare tutto ciò che ci circonda.  Mi piace studiare con il mio bambino anche se non nascondo che in certi momenti non sia semplice soprattutto alla domenica quando la voglia manca ad entrambi. Lui sa però che io ci sono sempre e comunque e per me è la gratificazione più grande!

Link all'articolo originale: http://adh-laura.blogspot.com/2013/01/terza-elementare.html

Nessun tag per questo articolo.

Lascia un commento