Tag: trasparenza

FILE AUDIO DEL CONSIGLIO ON-LINE. MISSIONE COMPIUTA!

Era l’inizio del Dicembre 2013 quando vedevo negata la mia richiesta di ottenere il file della registrazione audio del Consiglio Comunale di Sirmione. Precedentemente avevo pubblicato on-line la seduta del 13 settembre e questo era stato giudicato un uso “improprio” da parte del Segretario Dott. Cacioppo. Oggi, dopo diversi post ed articoli, il Comune ha pubblicato sul proprio sito ufficiale le registrazioni integrali dei consigli dell’anno in corso. Un passo in più verso la trasparenza della macchina comunale e, concedetemelo, una soddisfazione personale! Ora però mettiamo anche i file del 2013, non ci vuole tanto… buon’ascolto!

qui trovi la richiesta da me presentata

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://andreavolpi.blogspot.com/2014/03/file-audio-del-consiglio-on-line.html

FILE AUDIO DEL CONSIGLIO ON-LINE. MISSIONE COMPIUTA!

Era l’inizio del Dicembre 2013 quando vedevo negata la mia richiesta di ottenere il file della registrazione audio del Consiglio Comunale di Sirmione. Precedentemente avevo pubblicato on-line la seduta del 13 settembre e questo era stato giudicato un uso “improprio” da parte del Segretario Dott. Cacioppo. Oggi, dopo diversi post ed articoli, il Comune ha pubblicato sul proprio sito ufficiale le registrazioni integrali dei consigli dell’anno in corso. Un passo in più verso la trasparenza della macchina comunale e, concedetemelo, una soddisfazione personale! Ora però mettiamo anche i file del 2013, non ci vuole tanto… buon’ascolto!

qui trovi la richiesta da me presentata

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://andreavolpi.blogspot.com/2014/03/file-audio-del-consiglio-on-line.html

FILE AUDIO DEL CONSIGLIO NEGATO.

Scopro dalla risposta del Segretario comunale, Dott. Cacioppo, che diffondere la registrazione del consiglio comunale è attività impropria perchè si tratta di materiale riservato. Stiamo parlando della registrazione del consiglio sulla commissione speciale di controllo sulla Sirmione Servizi.
Si vuole permettere ai cittadini una “giusta comparazione”?
benissimo, il Comune pubblichi i file audio sul proprio sito istituzionale!!!

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://andreavolpi.blogspot.com/2013/12/file-audio-del-consiglio-negato.html

FILE AUDIO DEL CONSIGLIO NEGATO.

Scopro dalla risposta del Segretario comunale, Dott. Cacioppo, che diffondere la registrazione del consiglio comunale è attività impropria perchè si tratta di materiale riservato. Stiamo parlando della registrazione del consiglio sulla commissione speciale di controllo sulla Sirmione Servizi.
Si vuole permettere ai cittadini una “giusta comparazione”?
benissimo, il Comune pubblichi i file audio sul proprio sito istituzionale!!!

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://andreavolpi.blogspot.com/2013/12/file-audio-del-consiglio-negato.html

CENTINAIA DI ACCERTAMENTI I.C.I. A SIRMIONE, FORSE UNO ANCHE AL SINDACO…?

Nel corso degli ultimi due anni, qualche centinaio di contribuenti Sirmionesi hanno ricevuto dall’Ufficio Tributi del Comune un avviso di accertamento con cui si intima di pagare l’ICI (e per il 2012 l’Imu) per degli immobili che la legge classifica come seconde case. Infatti, per avere diritto alle agevolazioni previste per l’abitazione principale, bisogna che il proprietario abbia: – 1 – in quell’alloggio la residenza anagrafica – 2 – la dimora abituale – 3 – ci viva con tutto il nucleo famigliare. Ad esempio marito e moglie non posso avere singolarmente due prime case, se quella a Sirmione è la casa delle vacanze o un secondo appartamento, deve risultare seconda casa. Consultando l’elenco elettori del Comune di Sirmione, ricevuto ad inizio anno, ho scoperto che il sindaco Alessandro Mattinzoli risulta essere residente in via Re Desiderio (Centro Storico) ma proprio lo stesso dichiarava nel consiglio comunale del 7 Marzo 2012: “Sono sempre stato residente in via I Maggio 14” (Colombare). Di conseguenza una delle due abitazioni dev’essere considerata come seconda casa, almeno ai fini di ICI e IMU. Il tema è stato oggetto di numerose discussioni in Consiglio Comunale e allora per permettere al Primo Cittadino di dipanare ogni dubbio e dimostrare oltre ogni ragionevole dubbio la sua buona condotta fiscale, presentai il 22 Febbraio 2012 (oltre 600 giorni fa) un’interrogazione nella quale chiesi all’ufficio tributi la posizione del cittadino Alessandro Mattinzoli. Mai ricevetti risposta! L’articolo 43 del Testo Unico degli Enti locali, che garantisce i diritti dei consiglieri comunali, recita: “Il sindaco o il presidente della provincia o gli assessori da essi delegati rispondono, entro 30 giorni, alle interrogazioni e ad ogni altra istanza di sindacato ispettivo presentata dai consiglieri.” Perché allora si continuano a non dare risposte? Non sarebbe primario interesse del Sindaco di Sirmione chiarire in modo trasparente la sua posizione, così ci togliamo ogni dubbio??? commenta qui

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://andreavolpi.blogspot.com/2013/10/centinaia-di-accertamenti-ici-sirmione.html

CENTINAIA DI ACCERTAMENTI I.C.I. A SIRMIONE, FORSE UNO ANCHE AL SINDACO…?

Nel corso degli ultimi due anni, qualche centinaio di contribuenti Sirmionesi hanno ricevuto dall’Ufficio Tributi del Comune un avviso di accertamento con cui si intima di pagare l’ICI (e per il 2012 l’Imu) per degli immobili che la legge classifica come seconde case. Infatti, per avere diritto alle agevolazioni previste per l’abitazione principale, bisogna che il proprietario abbia: – 1 – in quell’alloggio la residenza anagrafica – 2 – la dimora abituale – 3 – ci viva con tutto il nucleo famigliare. Ad esempio marito e moglie non posso avere singolarmente due prime case, se quella a Sirmione è la casa delle vacanze o un secondo appartamento, deve risultare seconda casa. Consultando l’elenco elettori del Comune di Sirmione, ricevuto ad inizio anno, ho scoperto che il sindaco Alessandro Mattinzoli risulta essere residente in via Re Desiderio (Centro Storico) ma proprio lo stesso dichiarava nel consiglio comunale del 7 Marzo 2012: “Sono sempre stato residente in via I Maggio 14” (Colombare). Di conseguenza una delle due abitazioni dev’essere considerata come seconda casa, almeno ai fini di ICI e IMU. Il tema è stato oggetto di numerose discussioni in Consiglio Comunale e allora per permettere al Primo Cittadino di dipanare ogni dubbio e dimostrare oltre ogni ragionevole dubbio la sua buona condotta fiscale, presentai il 22 Febbraio 2012 (oltre 600 giorni fa) un’interrogazione nella quale chiesi all’ufficio tributi la posizione del cittadino Alessandro Mattinzoli. Mai ricevetti risposta! L’articolo 43 del Testo Unico degli Enti locali, che garantisce i diritti dei consiglieri comunali, recita: “Il sindaco o il presidente della provincia o gli assessori da essi delegati rispondono, entro 30 giorni, alle interrogazioni e ad ogni altra istanza di sindacato ispettivo presentata dai consiglieri.” Perché allora si continuano a non dare risposte? Non sarebbe primario interesse del Sindaco di Sirmione chiarire in modo trasparente la sua posizione, così ci togliamo ogni dubbio??? commenta qui

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://andreavolpi.blogspot.com/2013/10/centinaia-di-accertamenti-ici-sirmione.html

L’ENNESIMO SCHIAFFO ALLA TRASPARENZA IN SIRMIONE SERVIZI. ORA CHIEDIAMO UNA COMMISSIONE SPECIALE DI CONTROLLO.

Dopo le mancate risposte sui verbali del consiglio di amministrazione, dopo che la Corte dei Conti ha bussato alla porta della nostra partecipata, dopo i numerosi articoli comparsi su tutta la stampa, siamo ancora al punto di partenza. In Sirmione Servizi non si vuole sentire parlare di trasparenza. Infatti, il 17 Settembre scorso, ho chiesto copia della documentazione che ha motivato l’assenza della gara per l’acquisto del sistema “easy” per la raccolta rifiuti. Sono scaduti i 30 giorni a disposizione per legge e non ho ricevuto nessuna risposta. Proprio sulla stampa nell’articolo pubblicato sul Corriere della Sera quest’estate, il Sindaco Mattinzoli si era opposto anche alla richiesta del giornalista Matteo Trebeschi che chiedeva di vedere le stesse carte. “Si tratta di un momento delicato e non voglio prestarmi ad un gioco politico”, disse. Chi sta “giocando” qui? Ci sono dei diritti e dei doveri. Diritto di un consigliere di visionare atti pubblici, dovere dell’ente di produrre quanto richiesto e che per altro dovrebbe essere pubblicato on-line. Noi tutti consiglieri di opposizione, abbiamo quindi presentato oggi richiesta formale di istituire una commissione speciale di controllo sulla Sirmione Servizi s.r.l., per permettere finalmente di aprire quella “scatola chiusa” (come l’ha definita il Sindaco in Consiglio) che dovrebbe essere, invece, una casa trasparente per tutti i Cittadini Sirmionesi. commenta qui

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://andreavolpi.blogspot.com/2013/10/lennesimo-schiaffo-alla-trasparenza-in.html

QUANDO NON VOGLIONO SENTIRE…

Ospito l’ultimo articolo della mia Capogruppo Donatella Garlaschi: “QUANDO NON VOGLIONO SENTIRE…” In generale i cittadini non credono più nella politica: ormai è comune sentire che chiunque vada ad amministrare sia tutto uguale! Personalmente mi adopero perché non sia così, insieme agli altri consiglieri di minoranza, ho sempre cercato e cerco un leale e costruttivo confronto con la maggioranza, ma di fatto non c’è . Anche nell’ultimo consiglio comunale non ci sono state date risposte chiare, precise, ma solo parole… parole evasive, persino risentimento perché abbiamo osato voler discutere della problematica gestione dei parcheggi Montebaldo: (a fronte di un minor numero di dipendenti assunti, in un periodo dove le famiglie necessitano di lavoro vitale per il loro sostentamento) i disservizi ci sono stati, il danno di immagine per la nostra cittadina pure e la preoccupazione del nostro Sindaco era il risalto che ne ha dato la stampa! Francamente non capisco, i primi a darne notizia sono stati componenti della sua giunta e, forse, voleva che neppure se ne parlasse: si doveva ignorare, tacere perché così va sempre tutto bene??? No, la minoranza ha richiesto, proprio per avere più chiarezza dell’operato svolto e delle misure adottate, una commissione d’indagine. La maggioranza non ha accolto la proposta e il Sindaco ci ha fatto sapere mezzo stampa di voler istituire un gran giurì con due tecnici (retribuiti) che analizzeranno la questione.

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://andreavolpi.blogspot.com/2013/10/quando-non-vogliono-sentire.html

SIRMIONE & TRASPARENZA

Un passo alla volta e il sito ufficiale del Comune di Sirmione si adegua alla normativa vigente in merito alla trasparenza. La strada è ancora lunga. Non solo per la quantità delle informazioni, ma sopratutto per la modalità di pubblicazione. Faccio notare che il D.LGS. 33/2013 è molto chiaro in merito al come le informazioni debbano essere pubblicare: in una sezione denominata “Amministrazione Trasparente”, ben visibile ed accessibile dalla home. Per ora non c’è! Inoltre dev’essere presente un motore di ricerca per permettere ai cittadini un’agevole consultabilità delle informazioni pubblicate (testo, data, ecc – vedi comune di Padenghe). Vi terrò aggiornati anche con i risultati dell'”osservatorio sulla trasparenza a Sirmione” che è in piena attività!

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://andreavolpi.blogspot.com/2013/08/sirmione-trasparenza.html

#‎OSSERVATORIO TRASPARENZA‬

Nel nuovo contesto normativo, la trasparenza concorre all’attuazione del principio democratico e dei precetti costituzionali di eguaglianza, imparzialità, buon andamento, responsabilità, efficacia ed efficienza nell’utilizzo di risorse pubbliche, integrità e lealtà nel servizio alla nazione; è condizione di garanzia delle libertà individuali e collettive, nonché dei diritti civili, politici e sociali, integra il diritto a una buona amministrazione e concorre alla realizzazione di un’amministrazione aperta, al servizio del cittadino.

La dispensa presentata nel primo appuntamento dell’osservatorio per la trasparenza a Sirmione, la trovi qui.

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://andreavolpi.blogspot.com/2013/07/osservatorio-trasparenza.html

I VERBALI CDA DELLA SIRMIONE SERVIZI

Nel post del 25 Aprile ho pubblicato la risposta attesa per 4 mesi alla mia richiesta di ottenere i verbali dei CdA della partecipata. Non si fornivano gli atti richiesti sostenendo l’ipotesi contenuta nell’art.24 legge 241/1990, ovvero il controllo “generalizzato sull’attività” della partecipata. Posizione legittima. Ho quindi contestualmente inoltrato la richiesta di specifici verbali, seguendo l’indice fornito dal Segretario comunale. Sono passati i 30gg. disponibili per legge senza che io abbia ricevuto alcuna risposta. In tutto fanno 5 mesi, un’attesa inaccettabile che non mi permette di svolgere la mia funzione di controllo!

leggi la richiesta

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://andreavolpi.blogspot.com/2013/06/i-verbali-cda-della-sirmione-servizi.html

RICHIESTE INEVASE: 6 mesi di attesa

Dal Consiglio del 27 Marzo: “una richiesta al Segretario e un sollecito. Ho richiesto l’elenco delle consulenze esterne il 18 gennaio 2013 e non ho ancora ricevuto nulla, volevo sapere a che punto era questa richiesta. Grazie.” Siamo a fine Maggio e sono ancora in attesa di questi importanti documenti.

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://andreavolpi.blogspot.com/2013/06/richieste-inevase-6-mesi-di-attesa.html

…E I VERBALI DEI CDA DELLA SIRMIONE SERVIZI?

Nel post del 25 Aprile ho pubblicato la risposta attesa per 4 mesi alla mia richiesta di ottenere i verbali dei CdA della partecipata. Non si fornivano gli atti richiesti sostenendo l’ipotesi contenuta nell’art.24 legge 241/1990, ovvero il controllo “generalizzato sull’attività” della partecipata. Posizione legittima. Ho quindi contestualmente inoltrato la richiesta di specifici verbali, seguendo l’indice fornito dal Segretario comunale. Sono passati i 30gg. disponibili per legge senza che io abbia ricevuto alcuna risposta. In tutto fanno 5 mesi, un’attesa inaccettabile che non mi permette di svolgere la mia funzione di controllo!

leggi qui la richiesta presentata

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://andreavolpi.blogspot.com/2013/05/e-i-verbali-dei-cda-della-sirmione.html

LA BUSSOLA DELLA TRASPARENZA

Il Ministero della Pubblica Amministrazione e Semplificazione ha messo appunto un sistema di verifica dei siti web per permettere al cittadino di valutare il grado di trasparenza del proprio Comune. Sirmione? Bocciato, con solo 4 indicatori positivi su…

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://andreavolpi.blogspot.com/2013/04/la-bussola-della-trasparenza.html

Videosorveglianza, per vederci chiaro

in data 15 ottobre richiedo, a seguito di una prima interrogazione ad inizio mandato, le fatture di acquisto del sistema di videosorveglianza attivo sul territorio comunale e scheda tecnica delle telecamere installate con correlato certificato di conformità. La risposta del Comandante Toninelli: “Per ogni altra documentazione (fatture, certificati ecc), si consiglia il Sig. Sindaco, anche al fine di evitare inutile dispendio di tempo al personale oltre che a costi per fotocopie, di voler invitare il Consigliere a prenderne direttamente visione presso la sede del Comando previo appuntamento.” A me come sempre bastano le scansioni del materiale richiesto e, lavorando anche io, mi risulta un po difficile andare in orario di apertura degli uffici!

Mercoledì 19 dicembre dopo il cortese invito del Comandante Toninelli mi sono recato con la mia fidata consulente Laura Simeone, presso il comando della Polizia Locale di Sirmione per visionare quanto richiesto nell’interrogazione sulla videosorveglianza. Ci sediamo, apriamo i due faldoni e inziamo a sfogliare la documentazione. La sorpresa arriva quando chiedo le fatture di acquisto del sistema di videosorveglianza, specificatamente richiesto nella mia interrogazione e motivo dell’incontro, mi viene risposto: “le fatture le ha la tesoreria!” Insomma dopo due mesi di attesa e preso appuntamento su indicazione del Comandante Toninelli per visionare il materiale da me richiesto… le fatture non ci sono!

leggi gli interventi e commenta anche tu QUI

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://andreavolpi.blogspot.com/2013/03/videosorveglianza-per-vederci-chiaro.html