Tag: Snowdays

4 regole base per un logo funzionale

Quando stai decidendo quale modello di auto comprare viaggiare in autostrada non significa più solamente percorrere la distanza tra due caselli ma anche districarsi in uno showroom in movimento. Si notano i modelli, le marche, le forme ecc. Da quando …

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://feedproxy.google.com/~r/blogspot/SCne/~3/IKfnVCsgePk/4-regole-base-per-un-logo-funzionale.html

Bolzano Snowdays 2012

Se pensate che partecipare a un evento da “comune utente” sia mortalmente noioso dopo che per anni vi avete preso parte da organizzatore, vi sbagliate. Può sembrare strano, ma adesso capisco perché gli Snowdays riscuotano tanto successo. (Giusto pe…

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://feedproxy.google.com/~r/blogspot/SCne/~3/HzLew1eGSSU/bolzano-2012.html

Video Snowdays 2011

Nella ferma intenzione di riprendere il blog (magari su una nuova piattaforma), intanto pubblico un video. Il video degli Snowdays. Se non sapete cosa sono gli Snowdays, sappiate che sono uno dei motivi per cui non ho scritto sul blog almeno da dicembr…

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://feedproxy.google.com/~r/blogspot/SCne/~3/WFA2pSAyQR4/nella-ferma-intenzione-di-riprendere-il.html

Video Snowdays 2011

Nella ferma intenzione di riprendere il blog (magari su una nuova piattaforma), intanto pubblico un video. Il video degli Snowdays. Se non sapete cosa sono gli Snowdays, sappiate che sono uno dei motivi per cui non ho scritto sul blog almeno da dicembr…

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://feedproxy.google.com/~r/blogspot/SCne/~3/WFA2pSAyQR4/nella-ferma-intenzione-di-riprendere-il.html

AAA Cercasi sponsor Snowdays

In questi giorni la mia attività principale è la ricerca di sponsor per gli Snowdays. Ma penso di aver trovato chi mi dà una mano, quindi magari avrò un po’ di tempo per seguire l’uscita del prossimo numero del flyer. Comunque la testa ormai è pie…

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://feedproxy.google.com/~r/blogspot/SCne/~3/Ho48fQ3JBMA/aaa-cercasi-sponsor-snowdays.html

AAA Cercasi sponsor Snowdays

In questi giorni la mia attività principale è la ricerca di sponsor per gli Snowdays. Ma penso di aver trovato chi mi dà una mano, quindi magari avrò un po’ di tempo per seguire l’uscita del prossimo numero del flyer. Comunque la testa ormai è pie…

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://feedproxy.google.com/~r/blogspot/SCne/~3/Ho48fQ3JBMA/aaa-cercasi-sponsor-snowdays.html

AAA Cercasi sponsor Snowdays

In questi giorni la mia attività principale è la ricerca di sponsor per gli Snowdays. Ma penso di aver trovato chi mi dà una mano, quindi magari avrò un po’ di tempo per seguire l’uscita del prossimo numero del flyer. Comunque la testa ormai è pie…

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://feedproxy.google.com/~r/blogspot/SCne/~3/Ho48fQ3JBMA/aaa-cercasi-sponsor-snowdays.html

Le mie prossime e attuali attività

Più di un mese senza post, per di più nel periodo che per i più è di vacanza è un bel record. Bello, perché significa che non mi stavo annoiando. Non che oggi sia da meno con la guida turistica in centro per tre ore e altrettante nel pomeriggio d…

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://feedproxy.google.com/~r/blogspot/SCne/~3/4f2Eg8PEQto/le-mie-prossime-e-attuali-attivita.html

Le mie prossime e attuali attività

Più di un mese senza post, per di più nel periodo che per i più è di vacanza è un bel record. Bello, perché significa che non mi stavo annoiando. Non che oggi sia da meno con la guida turistica in centro per tre ore e altrettante nel pomeriggio d…

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://feedproxy.google.com/~r/blogspot/SCne/~3/4f2Eg8PEQto/le-mie-prossime-e-attuali-attivita.html

Le mie prossime e attuali attività

Più di un mese senza post, per di più nel periodo che per i più è di vacanza è un bel record. Bello, perché significa che non mi stavo annoiando. Non che oggi sia da meno con la guida turistica in centro per tre ore e altrettante nel pomeriggio d…

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://feedproxy.google.com/~r/blogspot/SCne/~3/4f2Eg8PEQto/le-mie-prossime-e-attuali-attivita.html

A ciascuno il suo cassetto

Ma poi ve l’ho più detto che sono di nuovo nel direttivo dello S.C.U.B.? Se non ci credete, beccatevi nella foto che c’è anche il mio cassetto (… quello giallo). Visto che oltre che ricoprire, da strafigo che sono, la carica di vice-presidente, mi …

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://feedproxy.google.com/~r/blogspot/SCne/~3/FG_UJz-rw6c/ciascuno-il-suo-cassetto.html

A ciascuno il suo cassetto

Ma poi ve l’ho più detto che sono di nuovo nel direttivo dello S.C.U.B.? Se non ci credete, beccatevi nella foto che c’è anche il mio cassetto (… quello giallo). Visto che oltre che ricoprire, da strafigo che sono, la carica di vice-presidente, mi …

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://feedproxy.google.com/~r/blogspot/SCne/~3/FG_UJz-rw6c/ciascuno-il-suo-cassetto.html

Nonostante tutto… perfetti!

Di errori agli Snowdays ne abbiamo fatti. Io incluso. E ogni errore in un evento del genere ti pesa, o perché a posteriori ti dici che dovevi prevederlo o perché lo avevi previsto ma poi non sei riuscito a sistemare le cose in tempo. E se non ti sei accorto da solo di quello che puoi migliorare, allora ci sono i tuoi collaboratori e amici che te lo vengono a dire, non per farti stare peggio, ma per aiutarti a imparare dai tuoi errori.

Poi ci sono quelli che al contario non vengono a dire cosa hai sbagliato a te. Ma lo dicono agli altri prima. Cercano gli altri insoddisfatti e frustrati per non essere stati in grado di vedere quello che di bello c’era e insieme autoalimentano la loro tristezza umana. E si permettono di farlo perché, non avendo idea di come funzioni l’organizzazione di un evento simile, ogni piccolo intoppo diventa un’offesa alla loro elevata condizione di uomo pensante, ma non agente. E per vie indirette uno viene a sapere che c’è chi sta rovinando tutta l’atmosfera e che spala escremnti sul tuo operato.

Ma arrivano anche feedback positivi. E su questi costruisci la tua voglia di rimetterti in gioco. Così oggi mi ha fatto un enorme piacere leggere questa mail da alcuni studenti polacchi che hanno partecipato agli Snowdays:

We would like to thank you for the great time we had at Snowdays.
That was an unforgetable time for us in an awesome place with great people.
Just WOW!!!
Congratulations for the perfect organization.
The one thing you should consider next time is the duration. Snowdays should be looooonger 🙂

A quanto pare c’è chi vede la perfezione in qualcosa di diverso che in uno sterile flusso di eventi che scorre come previsto!

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://feedproxy.google.com/~r/blogspot/SCne/~3/0fL6wT9SkE0/nonostante-tutto-perfetti.html

Considerazioni personali sugli Snowdays 2010

Passati gli Snowdays. Credo di aver fatto la cosa più grossa in termini di fatica e responsabilità di tutta la mia vita. Prima di elencare le cose che ho imparato, spiego brevemente quello che ho fatto, non tanto per vantarmi, ma per segnarmi da qualche parte quello che ho fatto, che se un giorno fossi disperato per un qualsiasi motivo, mi basterebbe rivedere questo post per riguadagnare la fiducia in me stesso.

Dunque, il mio ruolo nel team organizzativo degli Snowdays è stato occuparmi della logistica dei pasti. Gli altri compiti sono lo sponsoring, gli alloggi, la logistica trasporti, la comunicazione, l’organizzazione degli sport, quella delle feste, il prendere i contatti con le altre università, la realizzazione del video e della parte grafica sia online che su carta. Poi ovviamente c’è la coordinazione dell’intero team.

Nel concreto dovevo pensare alle colazioni, i pranzi, le cene ciascuna per due giorni per 400 persone in quattro posti diversi, ovvero le colazioni in uno studentato e nella mensa universitaria, il pranzo sulla pista dell’impianto Corno del Renon e a Carezza, le cene e la Ciobar Lounge di nuovo in università. Significa che prima dell’evento ho dovuto programmare cose e in che quantità era da comprare sia in termini di cibo che di strumenti per la preparazione e accessori, dai tovaglioli ai tavoli e panche, dai bollitori alle forchette, dai taglieri per fare i panini ai condimenti per la grigliata. Poi dovevo pensare a come trasportare il tutto a 30 km di distanza in montagna sulla neve, a chi chiedere la per preparazione di 400 panini con insalata pomodoro e mozzarella, alla cottura del Ciobar e a come portare 45 kg di gulasch a 70°C in mezzo a una pista innevata alla quale si accede solo con la cabinovia. Eppure è andata bene.

È andata bene perché sono stato aiutato. Ringrazio quindi tantissimo Corrado R. che mi ha fatto da vice, poi Emanuela V., Valentina P., Giulia B., Erica P., Chiara D.E., Marco G., Anna K., Stephanie W., Alessandra C., Francesca M., Nikolai F., Beatrice B., Teresa P., Giovanna D., Marco S., Aldo D., Alessandro S., Gabriele S., Veronica C., Michele N., Marina K., Sabine L., Monica M., Anna S., Gisli G., Marc S., Cristina F., Manuela F. e Giuseppe Aina per essersi resi disponibili sin dall’inizio e anche Alexander K., Anna W., Moritz K., Luca T., Alberto B., Stefania M., Matteo C., Kai B., Erica G., Lukas F., e Chiara P., per aver dato una mano vedendo che c’era bisogno di aiuto sul posto e non essere rimasti indifferenti come altri. Pochissimi hanno fatto quello che mi aspettavo da parte loro. Moltissimi hanno fatto di più. Grazie a Fabian per i suoi consigli, a Michael e Hannes per essersi occupati in parte anche di “roba mia”. (Spero di non aver dimenticato nessuno)

Ma il grazie più enorme di tutti va ad Alba che oltre ad avermi accompagnato sempre, ad avermi aiutato e consigliato sempre, mi ha dato la fiducia per ricoprire questo incarico, che, se ci fossi stato alla prima riunione quando si è deciso chi faceva cosa, io non mi sarei mai accollato, neanche sotto tortura.

Ho così imparato a organizzare pasti per 400 persone, che se vi chiedete a che cosa possa servire a uno che vorrebbe fare il manager da grande non saprei rispondervi. Ho imparato a coordinare un gruppo a parer mio enorme. Ho imparato a riconoscere chi è affidabile e chi non le è. Ho imparato a tenere registrazioni di magazzino.

Mi vengono da fare un sacco di altre considerazioni, ma per il momento chiudo qui, dicendo che se qualcuno avesse da organizzare un mega picnic da 400 persone, può contare su di me.

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://feedproxy.google.com/~r/blogspot/SCne/~3/zQ22C5eRhY0/considerazione-sugli-snowdays-2010.html

Sottopagine in Blogger come su WordPress

Con tutto questo parlare di Google Buzz, sembra che nessuno si sia accorto delle novità della piattaforma per blog di Google. O è roba vecchia e io ci arrivo solo ora?

Sta di fatto che uno dei grandi vantaggi di Wordpress rispetto a Blogger è la possibilità di inserire delle pagine generali, non relative ai post. Una differenza che permette a Wordpress di essere considerato un cms degno anche di un sito, mentre Blogger resta relegato al “microcosmo” dei blog. E invece no. Google, dopo appena tantissimi anni, ha capito che non era una cosa da poco e oggi mi accorgo che si possono pubblicare delle pagine anche con Big B. A livello di home le potrete collocare con la semplicità di un qualunque widget. Quindi non c’è nulla da imparare. A livello un pelo più tecnico (non dispongo delle conoscenze per approfondire ulteriormente) le pagine vengono salvate in una sottocartella “p”, dunque l’url della pagina sarà http://nomeblog.blogspot.com/p/nomepagina.

Ho subito creato una pagina sugli Snowdays qui sul blog. Saranno un po’ il leitmotiv dei miei prossimi post, mi sa, questi Snowdays, anche perché credo che siano gli ultimi che organizzerò. Se però colloco il widget con i link alle pagine (in automatico la timeline dei post viene denominata “home page”) sotto al titolo del blog in posizione centrale, Blogger pare non gradire. Non so se dipende dal mio layout o dalle modifiche al codice pregresse, ma i post e la colonna di destra scompaiono. Tenendo invece il widget a lato, tutto funziona come ci si deve aspettare.

Meglio molto tardi che più tardi ancora!

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://feedproxy.google.com/~r/blogspot/SCne/~3/MpZHhzGz9G8/sottopagine-in-blogger-come-su.html