Tag: Riva

Intercettazioni

L’aveva già preannunciato in campagna elettorale: le intercettazioni sono brutte e cattive.
Ora è passato ai fatti. Incredibile, già la seconda legge ad personam in pochi mesi, siamo proprio la repubblica delle banane, governati da un criminale che ha già eliminato e modificato nel corso degli anni le leggi a lui scomode (la finanza creativa si studierà in storia dell’arte?) e ora vuole togliere lo strumento per scoprire i crimini suoi e dei suoi leccaculo.
Dice che gli italiani hanno paura di essere intercettati. Io no. perchè dovrei aver paura? Io ho la coscienza a posto, sono sicuro di essere onesto, e non mi è mai venuto in mente che mi stessero spiando. Vuol dire che gli italiani sono un popolo di criminali? Evidentemente si.
Con una cazzata del genere vuole coprire una nefandezza schifosissima. Perchè bisognerebbe togliere la possibilità di effettuare intercettazioni? Per fare in modo che si possa delinquere più facilmente?
Le intercettazioni sono fondamentali in molte indagini. Com’è stato scoperto l’inferno di quella clinica milanese dove i medici affettavano i pazienti per ricevere i soldi dalla regione?
Un conto è impedire che informazioni private vengano pubblicate sui giornali, un altro è non permettere di usarle a chi vuole indagare. Sarebbe come giocare a guardie e ladri con le guardie bendate.
Tra l’altro crimini contro la collettività meritano di essere conosciuti da tutti, e quindi è anche giusto pubblicare le intercettazioni relative al crimine.
Non è che la legge è stata fatta perchè il nano è stato intercettato che cercava di comprare un senatore?
Attenzione a non pestargli i piedi allora, altrimenti per legge non si portanno più portare scarpe, perchè gli italiani vogliono così (escluso lui che avrà una delega speciale per tacchi).

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://feeds.feedburner.com/~r/blogspot/HMeb/~3/311710081/intercettazioni.html

Agenti FBI a Brescia

Si mormora che oggi siano arrivati a Brescia ben 9 agenti FBI…
che Bush voglia fare una visita alle armerie Bresciane?

ShareThis

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://www.spedale.com/e-life/246-agenti-fbi-a-brescia/

PagineIT ci riprova => elencotelefonico.info

“agli atti della Presidenza della Provincia di Brescia non esiste alcuna richiesta di patrocinio presentata dalla società PAGINEIT, nè tantomeno la Presidenza ha mai concesso il patrocinio alla menzionata società.” Con queste parole la Provincia di Brescia prende le distanze dall’iniziativa lanciata da PagineIT S.r.l. e il portale DENTROLANOTIZIA.COM e ELENCOTELEFONICO.INFO

ShareThis

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://www.spedale.com/e-life/236-pagineit-ci-riprova-elencotelefonicoinfo/

Ubuntu 8.04 sul Mac


L’altro giorno spinto dalla voglia di avere la nuova versione di Ubuntu, la 8.04, mi sono deciso a partizionare il Mac. E’ leggermente più complicato rispetto a un Pc, ma neanche tanto.
Ecco come fare:
Da Mac/Os usando l’assistente boot camp partizionate il disco come preferite. Il programma sarebbe per installare winzozz, ma non cambia quasi niente. Io ho dato al nuovo sistema operativo circa 30 giga lasciando a Leopard circa 120 giga.
Fatto questo inserite il cd di ubuntu e riavviate il computer. L’installazione partirà come in un qualsiasi computer. Completate i primi passi (come tastiera selezionate Italy, non Italy machintosh) finchè non arrivate al partizionamento. Selezionate modalità manuale, e tra le partizioni troverete quella delle dimesioni che avete creato con boot camp. Selezionatela e cliccate su edit partition. Definitela del tipo EXT3. Create anche una partizione del tipo SWAP, di almeno 256 mega, ricavandola dai “free space”. Fatto questo tornate sulla partizione precdente, selezionatela e cliccate su edit come prima, e montatela su “/”, che trovate nel secondo menu a tendina (sotto quello del tipo di partizione).
Ora salvate, lasciate che si creino le partizioni e proseguite l’installazione normalmente.
Quando si sarà installato Ubuntu potete riavviare il computer.
All’avvio tenendo premuto il tasto Alt potrete scegliere che sistema operativo far partire, se Mac/OS o quello salvato nel disco che purtroppo ha nome di default windows, dove però ci sarà Ubuntu.
Per far partire in automatico Mac/OS all’avvio, una volta che lo avete aperto cliccate su Mela in alto a sinistra, selezionate “preferenze di sistema”-“disco di avvio” e selzionate Mac/Os X

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://feeds.feedburner.com/~r/blogspot/HMeb/~3/303880833/ubuntu-804-sul-mac.html