Tag: Personale

La mia tesi di laurea

Il 22 marzo 2012 finalmente mi laureo in Ingegneria dell’informazione (laurea triennale).
Già a settembre ho iniziato a frequentare i corsi di laurea magistrale in Ingegneria informatica, ma la conclusione vera e propria del percorso triennale arriva adesso.

La mia tesi si intitola: Studio ed implementazione di un sito web per l’erogazione di utilities grafiche tramite tecnologie orientate ai servizi.
In parole povere ho realizzato un sito web, la particolarità sta nel fatto che l’ho realizzato utilizzando i servizi web (o web service).
I web service sono applicazioni software che comunicano tra di loro sfruttando il web come canale di comunicazione.
Un servizio web implementa delle funzioni e descrive come richiederle, in modo che un’altra applicazione possa contattarlo e invocare la funzione desiderata.

Nel caso del sito che ho realizzato i web service sono 2: Gestione clienti e Gestione ordini.
Il primo implementa funzionalità per la gestione degli utenti registrati al sito, come: inserimento di un nuovo cliente, modifica dei dati ecc.
Il secondo implementa funzionalità per la gestione degli ordini: creazione di un nuovo ordine, modifica del suo stato ecc.
Il sito web, quando interagisce con l’utente, effettuerà richieste a questi servizi per svolgere il proprio compito.

In questo modo il sito web risultante non è il classico sito monolitico, ma è composto da più applicazioni distinte, le quali possono essere riutilizzate anche per altri scopi.

La tesi si può scaricare cliccando qui

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://filisetti.blogspot.com/2012/03/la-mia-tesi-di-laurea.html

La mia tesi di laurea

Il 22 marzo 2012 finalmente mi laureo in Ingegneria dell’informazione (laurea triennale).
Già a settembre ho iniziato a frequentare i corsi di laurea magistrale in Ingegneria informatica, ma la conclusione vera e propria del percorso triennale arriva adesso.

La mia tesi si intitola: Studio ed implementazione di un sito web per l’erogazione di utilities grafiche tramite tecnologie orientate ai servizi.
In parole povere ho realizzato un sito web, la particolarità sta nel fatto che l’ho realizzato utilizzando i servizi web (o web service).
I web service sono applicazioni software che comunicano tra di loro sfruttando il web come canale di comunicazione.
Un servizio web implementa delle funzioni e descrive come richiederle, in modo che un’altra applicazione possa contattarlo e invocare la funzione desiderata.

Nel caso del sito che ho realizzato i web service sono 2: Gestione clienti e Gestione ordini.
Il primo implementa funzionalità per la gestione degli utenti registrati al sito, come: inserimento di un nuovo cliente, modifica dei dati ecc.
Il secondo implementa funzionalità per la gestione degli ordini: creazione di un nuovo ordine, modifica del suo stato ecc.
Il sito web, quando interagisce con l’utente, effettuerà richieste a questi servizi per svolgere il proprio compito.

In questo modo il sito web risultante non è il classico sito monolitico, ma è composto da più applicazioni distinte, le quali possono essere riutilizzate anche per altri scopi.

La tesi si può scaricare cliccando qui

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://filisetti.blogspot.com/2012/03/la-mia-tesi-di-laurea.html

La mia tesi di laurea

Il 22 marzo 2012 finalmente mi laureo in Ingegneria dell’informazione (laurea triennale).
Già a settembre ho iniziato a frequentare i corsi di laurea magistrale in Ingegneria informatica, ma la conclusione vera e propria del percorso triennale arriva adesso.

La mia tesi si intitola: Studio ed implementazione di un sito web per l’erogazione di utilities grafiche tramite tecnologie orientate ai servizi.
In parole povere ho realizzato un sito web, la particolarità sta nel fatto che l’ho realizzato utilizzando i servizi web (o web service).
I web service sono applicazioni software che comunicano tra di loro sfruttando il web come canale di comunicazione.
Un servizio web implementa delle funzioni e descrive come richiederle, in modo che un’altra applicazione possa contattarlo e invocare la funzione desiderata.

Nel caso del sito che ho realizzato i web service sono 2: Gestione clienti e Gestione ordini.
Il primo implementa funzionalità per la gestione degli utenti registrati al sito, come: inserimento di un nuovo cliente, modifica dei dati ecc.
Il secondo implementa funzionalità per la gestione degli ordini: creazione di un nuovo ordine, modifica del suo stato ecc.
Il sito web, quando interagisce con l’utente, effettuerà richieste a questi servizi per svolgere il proprio compito.

In questo modo il sito web risultante non è il classico sito monolitico, ma è composto da più applicazioni distinte, le quali possono essere riutilizzate anche per altri scopi.

La tesi si può scaricare cliccando qui

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://filisetti.blogspot.com/2012/03/la-mia-tesi-di-laurea.html

Carta o digitale: il dilemma nell’acquisto dei libri

Il primo libro che sto leggendo sul mio nuovo Kindle Touch fiammante è il Trono di Spade. E quando avrò finito di leggerlo non potrò prestarlo a mia sorella come faccio di solito con i libri, visto che dovrei privarmi del Kindle e quindi del mio mez…

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://feedproxy.google.com/~r/blogspot/SCne/~3/klIEblVgahc/carta-o-digitale-il-dilemma.html

Chiudo il mio account su Netlog

Avrei potuto farlo probabilmente già secoli fa, ma oggi finalmente ho cancellato il mio account su Netlog. Controllate che magari ce l’avete anche voi e non vi ricordate neanche più (a meno che non abbiamo lasciato le mail di notifica che vi ricord…

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://feedproxy.google.com/~r/blogspot/SCne/~3/tS9INlVkPiU/chiudo-il-mio-account-su-netlog.html

Bergab e bergauf

“Da qui in poi è tutto in discesa”. È quello che ho appena detto al mio coinquilino, o almeno è quello che volevo esprimere, perché forse ho trovato come affrontare la prima domanda del mio take-home exam. Così ho tradotto questa forma idiomatica …

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://feedproxy.google.com/~r/blogspot/SCne/~3/7eQh3y0li-g/bergab-e-bergauf.html

Love for Italy

È stato lanciato un nuovo progetto, Love for Italy, un portale tutto sull’Italia. Riporto l’editoriale che di sicuro è la migliore presentazione.

Desidero dare il benvenuto a tutti i lettori di Love for Italy il portale ideato per gli amanti dello …

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://feedproxy.google.com/~r/blogspot/SCne/~3/KyiuYA0zV1U/love-for-italy.html

Vacanze 2.0

Domenica partirò per Londra con la mia ragazza, in una mini vacanza di 4 giorni.
Oltre ad essere l’occasione di visitare la City (l’ultima volta avevo 11 anni), è anche quella di affrontare le vacanze nell’era degli smartphone.
Oltre ad aver prenotato volo e hotel su internet (e questo ormai è normale), ho già installato sul mio Nokia 5800 qualche applicazione che spero mi sarà utile (sono tutte gratuite):

  • Tube Map: è la cartina della metropolitana di Londra, che consente di pianificare al meglio il proprio viaggio (includendo anche treni e autobus). Basta indicare la stazione di partenza e arrivo e le linee da prendere le indica lui. Inoltre se connesso a internet indica anche lo stato della linea: ritadi, lavori, scioperi ecc.
  • London: guida, in inglese,  della città fornita dalla Lonely Planet. Permette di cercare ciò che serve per categorie: cose da fare, da vedere, mangiare, ecc. Fornisce informazioni come descrizione, orari di apertura. La ricerca può essere effettuata per distretto o su tutta la città. Inoltre connettendosi al GPS indica cosa c’è nelle vicinanze (questa funzione potrò provarla solo sul campo).
  • London Pub Guide, applicazione di Snaptu: recensione completa di decine di Pub, divisi per distretto.
  • Ovi Maps: è il navigatore satellitare gratuito incluso nel telefono. Ha anche la modalità “a piedi”, quindi non dovremmo correre il rischio di perdere 🙂

Mi aspetto di trovare per la città qualche wi-fi pubblico, quindi terrò aggiornato il mio Twitter. Mal che vada ho comprato per 5£ 60 minuti di internet in albergo.

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://filisetti.blogspot.com/2010/09/vacanze-20.html

Vacanze 2.0

Domenica partirò per Londra con la mia ragazza, in una mini vacanza di 4 giorni.
Oltre ad essere l’occasione di visitare la City (l’ultima volta avevo 11 anni), è anche quella di affrontare le vacanze nell’era degli smartphone.
Oltre ad aver prenotato volo e hotel su internet (e questo ormai è normale), ho già installato sul mio Nokia 5800 qualche applicazione che spero mi sarà utile (sono tutte gratuite):

  • Tube Map: è la cartina della metropolitana di Londra, che consente di pianificare al meglio il proprio viaggio (includendo anche treni e autobus). Basta indicare la stazione di partenza e arrivo e le linee da prendere le indica lui. Inoltre se connesso a internet indica anche lo stato della linea: ritadi, lavori, scioperi ecc.
  • London: guida, in inglese,  della città fornita dalla Lonely Planet. Permette di cercare ciò che serve per categorie: cose da fare, da vedere, mangiare, ecc. Fornisce informazioni come descrizione, orari di apertura. La ricerca può essere effettuata per distretto o su tutta la città. Inoltre connettendosi al GPS indica cosa c’è nelle vicinanze (questa funzione potrò provarla solo sul campo).
  • London Pub Guide, applicazione di Snaptu: recensione completa di decine di Pub, divisi per distretto.
  • Ovi Maps: è il navigatore satellitare gratuito incluso nel telefono. Ha anche la modalità “a piedi”, quindi non dovremmo correre il rischio di perdere 🙂

Mi aspetto di trovare per la città qualche wi-fi pubblico, quindi terrò aggiornato il mio Twitter. Mal che vada ho comprato per 5£ 60 minuti di internet in albergo.

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://filisetti.blogspot.com/2010/09/vacanze-20.html

Vacanze 2.0

Domenica partirò per Londra con la mia ragazza, in una mini vacanza di 4 giorni.
Oltre ad essere l’occasione di visitare la City (l’ultima volta avevo 11 anni), è anche quella di affrontare le vacanze nell’era degli smartphone.
Oltre ad aver prenotato volo e hotel su internet (e questo ormai è normale), ho già installato sul mio Nokia 5800 qualche applicazione che spero mi sarà utile (sono tutte gratuite):

  • Tube Map: è la cartina della metropolitana di Londra, che consente di pianificare al meglio il proprio viaggio (includendo anche treni e autobus). Basta indicare la stazione di partenza e arrivo e le linee da prendere le indica lui. Inoltre se connesso a internet indica anche lo stato della linea: ritadi, lavori, scioperi ecc.
  • London: guida, in inglese,  della città fornita dalla Lonely Planet. Permette di cercare ciò che serve per categorie: cose da fare, da vedere, mangiare, ecc. Fornisce informazioni come descrizione, orari di apertura. La ricerca può essere effettuata per distretto o su tutta la città. Inoltre connettendosi al GPS indica cosa c’è nelle vicinanze (questa funzione potrò provarla solo sul campo).
  • London Pub Guide, applicazione di Snaptu: recensione completa di decine di Pub, divisi per distretto.
  • Ovi Maps: è il navigatore satellitare gratuito incluso nel telefono. Ha anche la modalità “a piedi”, quindi non dovremmo correre il rischio di perdere 🙂

Mi aspetto di trovare per la città qualche wi-fi pubblico, quindi terrò aggiornato il mio Twitter. Mal che vada ho comprato per 5£ 60 minuti di internet in albergo.

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://filisetti.blogspot.com/2010/09/vacanze-20.html

Vacanze 2.0

Domenica partirò per Londra con la mia ragazza, in una mini vacanza di 4 giorni.
Oltre ad essere l’occasione di visitare la City (l’ultima volta avevo 11 anni), è anche quella di affrontare le vacanze nell’era degli smartphone.
Oltre ad aver prenotato volo e hotel su internet (e questo ormai è normale), ho già installato sul mio Nokia 5800 qualche applicazione che spero mi sarà utile (sono tutte gratuite):

  • Tube Map: è la cartina della metropolitana di Londra, che consente di pianificare al meglio il proprio viaggio (includendo anche treni e autobus). Basta indicare la stazione di partenza e arrivo e le linee da prendere le indica lui. Inoltre se connesso a internet indica anche lo stato della linea: ritadi, lavori, scioperi ecc.
  • London: guida, in inglese,  della città fornita dalla Lonely Planet. Permette di cercare ciò che serve per categorie: cose da fare, da vedere, mangiare, ecc. Fornisce informazioni come descrizione, orari di apertura. La ricerca può essere effettuata per distretto o su tutta la città. Inoltre connettendosi al GPS indica cosa c’è nelle vicinanze (questa funzione potrò provarla solo sul campo).
  • London Pub Guide, applicazione di Snaptu: recensione completa di decine di Pub, divisi per distretto.
  • Ovi Maps: è il navigatore satellitare gratuito incluso nel telefono. Ha anche la modalità “a piedi”, quindi non dovremmo correre il rischio di perdere 🙂

Mi aspetto di trovare per la città qualche wi-fi pubblico, quindi terrò aggiornato il mio Twitter. Mal che vada ho comprato per 5£ 60 minuti di internet in albergo.

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://filisetti.blogspot.com/2010/09/vacanze-20.html

Tetris in emacs (correzione del post precedente)

Mi segnalano che il tetris di cui avevo parlato nel post precedente, in realtà si trova in emacs, un editor di testo presente (o installabile) su tutti i sistemi UNIX, non nel terminale di MacOSX.
Quindi potete giocarci anche se avete Linux.
Una curiosità: le applicazioni di questo genere, nascoste in altri programmi, si chiamano “Easter egg”, cioè “uovo di pasqua”.

Sempre a proposito di terminale UNIX, mi piacerebbe avere il tempo di imparare ad usarlo bene. Attualmente conosco solo le funzioni base, ma l’università purtroppo mi lascia poco tempo libero, e ci sono moltre altre cose che vorrei imparare, o conoscere meglio, come Php, Perl, CSS e altro.
Comunque occupandomi di informatica spero che in futuro ci sarà tempo per tutto 🙂

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://filisetti.blogspot.com/2010/08/tetris-in-emacs-correzione-del-post.html

Tetris in emacs (correzione del post precedente)

Mi segnalano che il tetris di cui avevo parlato nel post precedente, in realtà si trova in emacs, un editor di testo presente (o installabile) su tutti i sistemi UNIX, non nel terminale di MacOSX.
Quindi potete giocarci anche se avete Linux.
Una curiosità: le applicazioni di questo genere, nascoste in altri programmi, si chiamano “Easter egg”, cioè “uovo di pasqua”.

Sempre a proposito di terminale UNIX, mi piacerebbe avere il tempo di imparare ad usarlo bene. Attualmente conosco solo le funzioni base, ma l’università purtroppo mi lascia poco tempo libero, e ci sono moltre altre cose che vorrei imparare, o conoscere meglio, come Php, Perl, CSS e altro.
Comunque occupandomi di informatica spero che in futuro ci sarà tempo per tutto 🙂

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://filisetti.blogspot.com/2010/08/tetris-in-emacs-correzione-del-post.html

Tetris in emacs (correzione del post precedente)

Mi segnalano che il tetris di cui avevo parlato nel post precedente, in realtà si trova in emacs, un editor di testo presente (o installabile) su tutti i sistemi UNIX, non nel terminale di MacOSX.
Quindi potete giocarci anche se avete Linux.
Una curiosità: le applicazioni di questo genere, nascoste in altri programmi, si chiamano “Easter egg”, cioè “uovo di pasqua”.

Sempre a proposito di terminale UNIX, mi piacerebbe avere il tempo di imparare ad usarlo bene. Attualmente conosco solo le funzioni base, ma l’università purtroppo mi lascia poco tempo libero, e ci sono moltre altre cose che vorrei imparare, o conoscere meglio, come Php, Perl, CSS e altro.
Comunque occupandomi di informatica spero che in futuro ci sarà tempo per tutto 🙂

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://filisetti.blogspot.com/2010/08/tetris-in-emacs-correzione-del-post.html

Tetris in emacs (correzione del post precedente)

Mi segnalano che il tetris di cui avevo parlato nel post precedente, in realtà si trova in emacs, un editor di testo presente (o installabile) su tutti i sistemi UNIX, non nel terminale di MacOSX.
Quindi potete giocarci anche se avete Linux.
Una curiosità: le applicazioni di questo genere, nascoste in altri programmi, si chiamano “Easter egg”, cioè “uovo di pasqua”.

Sempre a proposito di terminale UNIX, mi piacerebbe avere il tempo di imparare ad usarlo bene. Attualmente conosco solo le funzioni base, ma l’università purtroppo mi lascia poco tempo libero, e ci sono moltre altre cose che vorrei imparare, o conoscere meglio, come Php, Perl, CSS e altro.
Comunque occupandomi di informatica spero che in futuro ci sarà tempo per tutto 🙂

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://filisetti.blogspot.com/2010/08/tetris-in-emacs-correzione-del-post.html