Tag: opere pubbliche

Le nuove scuole elementari a Sirmione. Subito.

Il progetto attuale verrà messo radicalmente in discussione e seguendo la nostra proposta “Sirmione città a misura di bambino” partiremo dalle idee e dai valori di chi dovrà vivere la scuola. Un workshop, seguito dai progettisti, in cui si confronteranno le aspettative degli insegnanti, del personale ausiliario, dei genitori e sopratutto dei bambini.

Verranno colmate le lacune dell’attuale edificio, ci sarà una nuova palestra e sarà posta particolare attenzione all’accessibilità degli ambienti.

leggi la notizia qui

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://andreavolpi.blogspot.com/2014/03/le-nuove-scuole-elementari-sirmione.html

Le nuove scuole elementari a Sirmione. Subito.

Il progetto attuale verrà messo radicalmente in discussione e seguendo la nostra proposta “Sirmione città a misura di bambino” partiremo dalle idee e dai valori di chi dovrà vivere la scuola. Un workshop, seguito dai progettisti, in cui si confronteranno le aspettative degli insegnanti, del personale ausiliario, dei genitori e sopratutto dei bambini.

Verranno colmate le lacune dell’attuale edificio, ci sarà una nuova palestra e sarà posta particolare attenzione all’accessibilità degli ambienti.

leggi la notizia qui

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://andreavolpi.blogspot.com/2014/03/le-nuove-scuole-elementari-sirmione.html

LE NUOVE SCUOLE ELEMENTARI. LA SPESA AD OGGI.

Un progetto faraonico che prevede una spesa finale vicina ai 12 milioni di euro (24 miliardi delle vecchie lire), per adesso già costato circa 87.600 euro in compensi agli architetti estensori del progetto preliminare. Abbiamo provato a sollecitare qualche risposta a riguardo nell’ultimo Consiglio Comunale, ma nessuna reazione alle domande della mia collega Garlaschi da parte della maggioranza. Se vi siete persi la prima puntata sul progetto delle scuole, vi rimando al post del 20 giugno che trovate sul numero di “dialoghi per sirmione” in distribuzione sul territorio Sirmionese e che potete leggere qui: http://issuu.com/dialoghipersirmione (se non ricevete il cartaceo, fatemelo sapere, la consegna è gestita da volontari e il servizio è sempre migliorabile!)

leggi e commenta la notizia qui

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://andreavolpi.blogspot.com/2013/08/le-nuove-scuole-elementari-la-spesa-ad.html

LE NUOVE SCUOLE ELEMENTARI. UN NUOVO PROGETTO.

Dopo aver accantonato l’idea di realizzare le nuove scuole, l’Amministrazione Mattinzoli-Ferrari vuole riqualificare e ampliare quelle esistenti. Molte le perplessità sulla fattibilità economica dell’intervento, confermate anche dal Vice-Sindaco Wilde che nel Consiglio Comunale dell’11 Febbraio, intervenendo sul punto del Bilancio di Previsione 2013, ha parlato di tagli alla spesa: “Mi riferisco per esempio anche alle scuole, dove abbiamo speso, non so, 90/100.000 euro per fare tutto un disegno quanto sapevamo che non potevamo comunque spendere questi 8 milioni di euro, non si sapeva come era la situazione anche dal punto di vista demografico e della popolazione se c’era questo interesse, tra l’altro con dei disegni che non erano stati completati perché mancava l’orto sul tetto oppure la palestra e quindi sono cifre che possono sembrare piccole però è un modo anche questo di andare in giro a parlare di disegni, di progetti eccetera“. 

Qualche domanda sorge spontanea:
1 – se non c’erano questi 8 mln, come dice Wilde, come recuperiamo 11.822.000 € per realizzare l’ampliamento?
2 -Perchè l’Ass.Ferrari nella relazione di previsione indica solo 4 milioni di euro di spesa, se erano prima 8 e ora più di 11?
3 – Perché si progetta l’ampliamento della struttura scolastica per 584 alunni quando oggi a Sirmione ce ne sono 370 circa e la maggioranza non conosce “la situazione dal punto di vista demografico” a detta del ViceSindaco?
4 – Come si può ragionevolmente aspettarsi un aumento del 50% dei bambini quando si ha un piano di governo del territorio che non prevede una suddetta crescita demografica? 


Forse sarebbe il caso di tenere i piedi per terra e ragionare su opere fattibili, per ora vediamo o sentiamo parlare di progetti preliminari e studi di fattibilità che poi non si concretizzano, se non per i costi di redazione degli stessi. Il piano delle opere pubbliche deve essere realizzabile e devono essere chiare le priorità dell’amministrazione!

leggi la discussione e commenta anche tu  QUI

 

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://andreavolpi.blogspot.com/2013/06/le-nuove-scuole-elementari-un-nuovo.html

PGT: “AMBITO DI TRASFORMAZIONE A02 VILLA ARDUINO” – I COSTI

PGT: “AMBITO DI TRASFORMAZIONE A02 VILLA ARDUINO” – I COSTI. Ho preparato questa breve sintesi sui costi di realizzazione della “nuova” via Punta Staffalo. Trattandosi di opera a scomputo oneri, ovvero realizzata al posto del comune, il risparmio ottenuto si traduce in un maggior contributo versato alle casse comunali, per un totale di 73.600€ circa. C’è la soddisfazione di aver contribuito a redere più sostenibile questa scelta viabilistica, sono ancora presenti però lacune fatte rilevare in fase di adozione del progetto, non corrette o chiarite per l’approvazione finale.


Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://andreavolpi.blogspot.com/2013/04/pgt-ambito-di-trasformazione-a02-villa_12.html

PGT: “AMBITO DI TRASFORMAZIONE A02 VILLA ARDUINO” 2

PGT: “AMBITO DI TRASFORMAZIONE A02 VILLA ARDUINO” – IL TIGLIO SECOLARE. La Soprintendenza ricorda, nella sua valutazione al progetto, la presenza di “tigli secolari” come elementi costitutivi del paesaggio di quella parte di penisola. Quindi elementi d…

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://andreavolpi.blogspot.com/2013/04/pgt-ambito-di-trasformazione-a02-villa_2.html

PGT: “AMBITO DI TRASFORMAZIONE A02 VILLA ARDUINO”

LA MORFOLOGIA: Nella relazione tecnica di progetto viene specificato: “Il Piano Esecutivo comprende il progetto definitivo della nuova viabilità, che dimensionalmente estende a 8 m di larghezza il calibro stradale minimo di 6 m previsto dal PGT, al fine di ampliare i percorsi di mobilità lenta, fine mitigatorio richiesto dal PGT medesimo.” Va però ricordato, come sottolineato dall’amministrazione anche nella recente assemblea pubblica di presentazione del bilancio preventivo, che la realizzazione del pp1 ha lo scopo, tra gli altri, di pedonalizzare il centro storico. Per tanto non si comprende l’utilità di realizzare una strada a doppia corsia nel cuore di Sirmione, portando da 6 mt ad 8 mt la larghezza della carreggiata, includendo 3.00 mt di marciapiede e senza realizzare idonee opere di interfaccia nel punto di intersezione con via San Pietro che ha una larghezza di 5.00 mt e una considerevole pendenza. (punto 6 della dichiarazione di voto)

leggi e commenta qui: http://goo.gl/h4Jce

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://andreavolpi.blogspot.com/2013/04/pgt-ambito-di-trasformazione-a02-villa.html

PP1

“un affare da 25milioni di euro”, “oltre 200 posti auto che scomparirebbero da lungolago Diaz e via Marconi, mentre sorgerà un area commerciale di 1200mq, una 20ina di potenziali nuovi negozi”. Tu cosa ne pensi?

il video lo trovi qui
segui il dibattito e commenta anche tu QUI

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://andreavolpi.blogspot.com/2013/03/pp1.html

Piazza Unità d’Italia

Per piazza in urbanistica si intende un luogo racchiuso all’interno di un centro abitato, nel quale si crei un spazio di raccolta. Gli aspetti fondamentali di una piazza possono essere indicati in uno spazio aperto, circondato da edifici in genere di…

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://andreavolpi.blogspot.com/2011/08/piazza-unita-ditalia.html