Tag: Cina

Mercato a Riva del Garda

Mercato quindicinale a Riva del Garda , il giorno 11/03/2009 dalle 08:00 alle 15:00 .

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://feedproxy.google.com/~r/EventiENotizieDellaltoGarda/~3/Hkztuh2U9qY/mercato-riva-del-garda.html

L’effetto Kaye

“Non so fornire spiegazioni su questo fenomeno”.
Questo fu il lapidario commento dell’ingegnere britannico Arthur Kaye quando, nel 1963, notò che facendo colare un getto di shampoo su una superficie piana, per un brevemomento (circa 300 millisecondi) dal liquido che si era già posato sul ripiano iniziava a schizzare un nuovo getto.

 

I primi studi del fenomeno

Quello che fu denominato “Effetto Kaye” era tuttavia altamente instabile, in quanto il getto fuoriuscente –di maggior spessore e di minor velocità di quello entrante- aumentava rapidamente d’inclinazione, fino a divenire verticale ed interferire con il getto originario.

Da allora, il fenomeno è stato sottoposto all’attenzione di numerosi ricercatori; i vari studi hanno portato innanzitutto ad isolarne la veridicità per i soli fluidi non-newtoniani.

Questi fluidi sono piuttosto rari in natura, in quanto aria, acqua, e quasi tutti i tipi di olio sono newtoniani, vale a dire che la loro viscosità rimane costante al variare della velocità; al contrario, per un fluido non-newtoniano, la viscosità sarà diversa a seconda che il fluido sia in quiete o in moto.

L’esempio più comune di questa tipologia è lo shampoo: molto viscoso quando è in quiete, ma diventa più liquido (quindi diminuisce la sua viscosità) quando viene frizionato sui capelli.

In seguito, si e scoperta anche la causa innescante l’Effetto Kaye: il getto in ingresso resta separato dalla pellicola di fluido sottostante tramite un sottilissimo strato di aria (dello spessore di pochi micron); le alte velocità di deformazione createsi all’interfaccia favoriscono una diminuzione di viscosità del fluido; le particelle poco viscose quindi scivolano via dal resto del fluido, creando lo spruzzo (Immagine – 1).

Nel frattempo, il getto in ingresso continua a cadere sempre sullo stesso punto, incrementando le dimensioni del grumo viscoso alla base; aumentando la lunghezza della zona di contatto (costituita dal grumo stesso), aumentano l’intensità del getto in uscita e la sua angolazione, finchè quest’ultimo non va ad interferire con il flusso entrante, interrompendo il fenomeno (in fondo a questa pagin a è disponibile il link al filmato dell’intero processo).

Le ricerche olandesi

Studi successivi condotti nel 2001 da un team di ricercatori olandesi dell’Università di Twente, guidato dal fisico Michel Versluis, hanno portato ad una stabilizzazione dell’Effetto Kaye, utilizzando come superficie d’impatto un piano inclinato su cui scorresse lo stesso fluido del getto d’ingresso.

In questo modo, il flusso in uscita si dirige automaticamente verso la parte “in discesa” del piano inclinato, impattando una seconda volta sul sottile strato fluido; questo a sua volta genera un Effetto Kaye secondario e così via, creando una cascata il cui getto ha una portata via via decrescente (Immagine – 2).

La serie di rimbalzi risulta stabile, in quanto la potenza del getto in ingresso (che, per l’equilibrio, deve essere pari a quella in uscita) non viene più bilanciata solo da quella dell’unico getto uscente, ma da tanti contributi quanti sono i rami della cascata, con una sensibile diminuzione degli effetti dissipativi.

Le ultime ricerche all’università del Texas

Tutto ciò è stato realizzato sempre basandosi su fluidi non-newtoniani, quasi completamente assenti in natura, quindi ottenibili prevalentemente in laboratorio; il mese scorso tuttavia al Centro sulle Dinamiche Non Lineari del Dipartimento di Fisica (Center for Nonlinear Dynamics and Department of Physics) dell’Università del Texas sono riusciti a rimuovere questa limitazione.

Utilizzando una vasca rotante, contenente un bagno di olio di silicone in movimento ed un getto dello stesso fluido, si è dimostrato che anche i fluidi newtoniani possono rimbalzare su una superficie della medesima composizione.

Il getto verticale entra nel bagno, restandone separato da un sottile strato di aria, viene trascinato dal moto circolare del bagno, per poi schizzare oltre la superficie (Immagine – 4). Il tutto ovviamente avviene solo in un determinato intervallo dei parametri controllati: velocità di rotazione del bagno e velocità, altezza e portata del getto.

L’operato dell’Università del Texas ha quindi in qualche modo allargato il fenomeno dell’Effetto Kaye anche ai fluidi newtoniani.

 Immagine - 5 - Matthew Thrasher
Immagine – 4 – Matthew Thrasher ©utexas.edu

Possibili Applicazioni

Le possibili applicazioni proposte sono molteplici, prima fra tutte quella riguardante il campo dei combustibili liquidi, argomento importante, fra le altre cose, in ambito motoristico; la frammentazione di un getto in una moltitudine di schizzi incontrollati (fenomeno visibile anche con la pioggia che cade su una pozzanghera) è sorgente di numerose preoccupazioni, quando si ha a che fare con liquidi infiammabili come i carburanti.

Il gruppo di ricerca statunitense, alla cui testa c’è Matthew Thrasher, considera la scoperta di poter controllare stabilmente un getto per prevenire o incentivare l’unione con il fluido circostante “un nuovo esempio di separazione stabile ed un nuovo esempio di flusso fluido con molteplici stati stabili”.

Esperimento “casalingo”

Nella loro pubblicazione “The Bouncing Jet: A Newtonian Liquid Rebounding off a Free Surface”, Thrasher ed il suo team propongono inoltre un facile esperimento casalingo, realizzabile con una teglia rotonda per dolci riempita di 4 cm di olio da cucina: sarà sufficiente imprimere al contenitore un moto rotatorio ad intervalli di circa 2 secondi, mentre si fa colare dell’altro olio da un’altezza di 3-6 cm, per constatare con esperienza diretta i risultati ottenuti ad Austin – Texas.

 

Fonte:

www.lswn.it/fisica/articoli/effetto_kaye_ed_i_fluidi_newtoniani

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://carlonicolini.altervista.org/index.php/Fisica-e-scienze/News-e-curiosita/leffetto-kaye.html

Sito affascinante

Link all’articolo originale: http://blog.gigitaly.it/2009/03/sito-affascinante.html ———————Tag: Desenzano———————

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://blog.gigitaly.it/2009/03/sito-affascinante.html

Mercato a Riva del Garda

Mercato quindicinale a Riva del Garda , il giorno 25/02/2009 dalle 08:00 alle 15:00 .

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://feedproxy.google.com/~r/EventiENotizieDellaltoGarda/~3/YsYIE2HTTXM/mercato-riva-del-garda_24.html

Sbigolada Torbolana


Domenica 22 Febbraio 2009 dalle ore 13.00 alle 19.00 in Piazza Vittorio Veneto a Torbole, distribuzione gratuita di “bigoi con le sarde”.

In questa giornata che si ripete dal 1874 è tradizione per i torbolani festeggiare il carnevale offrendo uno dei più prelibati piatti della sua cucina: i bigoi con le sarde.

Fonte : Comune di Nago-Torbole

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://feedproxy.google.com/~r/EventiENotizieDellaltoGarda/~3/LIhNayU03SA/sbigolada-torbolana.html

Carnevale di Arco, Sabato 21 febbraio

Per le manifestazioni del Carnevale di Arco , Sabato 21 febbraio “Pirimpetta’s” Country West, Rock’n Roll – Scuola Musicale di Arco, DJ Vito, trenino, giostra e cucina della Nonna.
Alle 21.00 presso la Sala delle Feste del Casinò , spettacolo “Pareva n’na bela festa” con la Filodrammatica «Ce.dro».

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://feedproxy.google.com/~r/EventiENotizieDellaltoGarda/~3/vovVXjJiGok/carnevale-di-arco-sabato-21-febbraio.html

Nuovo Direttivo e Presidente per il Coro Anzolim di Riva del Garda


Il Coro Anzolim de la Tor di Riva del Garda , ha tenuto l’Asssemblea Ordinaria annuale Venerdi 13 febbraio , dove alla presenza dei soci dell’associazione , nella prima parte ha visto la relazione morale a cura del Presidente uscente Giuseppina Parisi e della relazione finanziaria della cassiera Atena Omezzoli relativa all’attività dell’anno 2008.
Nel corso della seconda parte dell’assemblea, dopo gli adempimenti previsti dallo statuto con la nomina dei scrutatori e si è proceduto al rinnovo del nuovo Consiglio Direttivo.
Sono risultati eletti : Elisa Trentini, Paolo Maffezzoli, Ilaria Dalvit, Atena Omezzoli, Antonietta Borghesi e Stefano Miori.
La direttrice Giuseppina Parisi completa il nuovo direttivo essendo membro di diritto.
La stessa assemblea inoltre ha proceduto anche alla nomina dei Revisori dei Conti : Adriana Covi, Gabriella Giovanella e Claudio Martinelli.
Tutti i componenti eletti rimarranno in carica per il triennio 2009-2012.
Nel corso della sua prima riunione avvenuta Sabato 14, il direttivo ha scelto come nuovo presidente Paolo Maffezzoli , corista da oltre 15 anni della formazione rivana e già vicepresidente per alcuni mandati.
La carica di vicepresidente è stata affidata a Elisa Trentini, quella di cassiere ad Atena Omezzoli e di segretaria a Ilaria Dalvit.
Un ringraziamento particolare è stato rivolto alla presidente uscente Giuseppina Parisi per il lavoro svolto con grande competenza e dedizione, non dimenticando tutti i consiglieri per il loro entusiasmo e fattivo contributo.
Il nuovo direttivo avrà il compito di procedere alla programmazione delle attività per l’anno in corso con particolare riguardo a importanti iniziative relative all’ampliamento dell’organico.
Per tutte le persone interessate ad avvicinarsi al mondo della musica corale e interessate ad assistere ad una prova , sono invitate tutti i Martedi e Venerdi dalle ore 20,45 presso la sede sociale nell’Oratorio di Riva del Garda, oppure inviare una email a info@coroanzolim.it

Maggiori informazioni sul sito internet : www.coroanzolim.it

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://feedproxy.google.com/~r/EventiENotizieDellaltoGarda/~3/4fdRne-A_PY/nuovo-direttivo-e-presidente-per-il.html

Riconoscere e usare erbe spontanee in cucina

L’altra mattina Paola era in biblioteca a San Felice e la bibliotecaria (che lavora anche nel Comune di Moniga del Garda) le ha passato il programma dei corsi che hanno in previsione di avviare e uno è veramente molto interessante:
I LABORATORI DEL GUSTO
I fiori e le piante spontanee nella cucina naturale
Tutti i mercoledì dal 25 febbraio […]

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://garda2o.wordpress.com/2009/02/16/riconoscere-e-usare-erbe-spontanee-in-cucina/

Carnevale di Arco, Domenica 15 febbraio

Per le manifestazioni del Carnevale di Arco , Domenica 15 febbraio nel Centro storico , concerto con Cristina d’Avena, i Fratelli Al & Al, Circonirico, trampolieri, folk band albanese, trenino, giostra e cucina della Nonna.

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://feedproxy.google.com/~r/EventiENotizieDellaltoGarda/~3/ftL2dCp6hmk/carnevale-di-arco-domenica-15-febbraio.html

Carnevale di Arco, Sabato 14 febbraio

Per le manifestazioni del Carnevale di Arco , Sabato 14 Febbraio “Pirimpetta’s” Fanfara Burek in Word Music Circus – Salsa dura e Rock’n Roll music.
Baby Dance con DJ Vito, trenino su rotaia, giostra e cucina della Nonna.

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://feedproxy.google.com/~r/EventiENotizieDellaltoGarda/~3/gcVBIN00v6w/carnevale-di-arco-sabato-14-febbraio.html

Vacanze , come scegliere il posto in aereo


Se siete in partenza per qualche vacanza e volete trascorrere un volo in aereo senza sorprese, allora consiglio di consultare SeatGuru per arrivare preparati al check-in richiedendo il posto migliore.

Navigando in questo sito è possibile conoscere ed evitare i posti senza finestrino, quelli con il sedile non reclinabile oppure con uno spazio ridotto per allungare le gambe.

SeatGuru cataloga oltre 300 differenti aerei nelle diverse configurazioni adottate dalle piú importanti compagnie aeree. Sono evidenziati i migliori e peggiori sedili con i relativi fattori positivi e negativi, come ad esempio la vicinanza ai bagni, a prese elettriche, la facilità di visione dello schermo dei film, ecc.

Link : SeatGuru

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://feedproxy.google.com/~r/EventiENotizieDellaltoGarda/~3/Ukjw0HHKDa4/vacanze-come-scegliere-il-posto-in.html

Mercato a Riva del Garda

Mercato quindicinale a Riva del Garda , il giorno 11/02/2009 dalle 08:00 alle 15:00 .

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://feedproxy.google.com/~r/EventiENotizieDellaltoGarda/~3/tdj17UecKuo/mercato-riva-del-garda.html

Ringrazio soprattutto İsmail e Recep

Ok, visto che l’esperimento con i LIKE ha funzionato, il prossimo anno, con la stessa faccina implorante, vi chiederò donazioni sul paypal.
In verità quando ho scritto quel messaggio scherzoso, non credevo sarei arrivata a sittanti likes (nella mia più rosea delle previsioni ne prospettavo la metà…), grazie a TUTTISSIMI, ma soprattutto a İsmail Emrah […]

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://www.lapaoly.net/2009/ringrazio-soprattutto/

Mercato a Riva del Garda

Mercato quindicinale a Riva del Garda , il giorno 28/01/2009 dalle 08:00 alle 15:00 .

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://feedproxy.google.com/~r/EventiENotizieDellaltoGarda/~3/4W5V_QujiMI/mercato-riva-del-garda_27.html

Don’t worry

Non ricordo se l’ho letta su uno dei magneti che abbiamo in cucina o dove, ma ormai applico sistematicamente questo pensiero che se non erro è stato formulato dai nativi americani. A grandi linee dice che non bisogna mai essere preoccupati perché o una cosa è risolvibile e tu hai i mezzi per farlo, quindi non serve che ti preoccupi, o la cosa è fuori dalla tua portata e non la puoi risolvere, quindi anche se ti preoccupi non cambierà nulla.

A logica non la si può contraddire. Io ora, avendo fatta mia la massima, tendo a non preoccuparmi troppo. Il problema è che non preoccupandomi poi non faccio più nulla.
Mai prendere troppo alla lettera i saggi!

Se qualcuno dovesse trovare invece il magnete dell’immagine in alto mi faccia la cortesia di dirmi come posso procurarmelo. È fantastico!

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://danielcolm.blogspot.com/2009/01/dont-worry.html