Tag: amore

TOSCA! Il Festival d’Estate omaggia Puccini

Mercoledì 6 agosto alle 21.15 il teatro Vittoriale ospita la Tosca, l’opera lirica più conosciuta di Giacomo Puccini. Nel 150° anniversario della nascita del maestro l’opera, rappresentata a Roma nel 1900 al Teatro Costanzi, ancora affascina per le romanze celeberrime, per quell’unità di tempo e di spazio, per la struggente storia d’amore. Tosca è una […]

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://www.gardablog.it/?p=524

Cinema al castello di Desenzano

Dal 27 luglio al 03 settembre 2008 saranno proiettati dei film all’aperto nel cortile del castello di Desenzano. Per orari e prezzi aspettate aggiornamenti (probabilmente per le 21.30).

27/07 – Irina Palm
28/07 – Into the Wild
29/07 – Ortone e il mondo dei Chi
31/07 – Spettacolo cabaret: Fichi d’India story
04/08 – Gomorra
05/08 – Elisabeth, the golden age
06/08 – Iron Man
07/08 – Il cacciatore di aquiloni
08/08 –
Il petroliere
09/08 –
Non pensarci
10/08 – La ragazza del lago
11/08 – Notte brava a Las Vegas
12/08 – Caos calmo
13/08 – Questa notte è ancora nostra
14/08 – Nella valle di Elah
15/08 – Grande, grosso e Verdone
18/08 – Racconti da Stoccolma
19/08 – Gli Acchiappafilm – be kind rewind
20/08 – Il divo
26/08 – La musica nel cuore
27/08 – Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo
30/08 – Sex and the city
31/08 – In amore niente regole
01/09 – Persepolis
02/09 – Un amore senza tempo
03/09 – Colpo d’occhio

Rignrazio Lucia per i dati

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://danielcolm.blogspot.com/2008/07/cinema-al-castello-di-desenzano.html

A Midsummer’s Nightmare (reprise)

(continua da qui)

“Aaaaaarg!”
“Silvio, che succede?”
“Un incubo, un incubo…”
“Hai sognato di nuovo quella storia di Dell’Utri che..”
“No, no, peggio…è per via dell’immunità…prima Napolitano che rapina le banche e mi uccide, poi Fini che mi uccide, poi Schifani che..che..”
“che ti uccide?”
“già…”
“Ma Silvio, ti hanno già ucciso un anno fa, non ricordi?”
“Che dici Veronica?”
“Non sono Veronica, sono Satana”
“Ti immaginavo diverso”
“Il male ha mille forme”
“Già..ehi, aspetta, Satana? quindi io sono all’Inferno?”
“Esatto, e ora se vogliamo continuare…”
“Continuare?”
“Continuare, mi stavi facendo un pomp..”
“Aaaaaarg!”

***

“Aaaaaarg!”
“Renato! stai bene?”
“Si cara, si..è stato solo un incubo…devo aver mangiato pesante”
“Devi starci attento a queste cose, non sei immune anche dai malanni fisici lo sai?”
“ehehe si si, ci stiamo lavorando però”
“eheheh”
“Mi sa che mi faccio un caffè e mi metto a lavorare, è quasi mattino”
“come vuoi, io mi rimetto a dormire..”
Sciabattando per le stanze della sua reggia, il presidente del Senato arriva in cucina e fa per preparare la moka quando scopre che dal lavandino non esce acqua. Stupito, torna in camera da letto.
“Cara…”
“hmmm, che c’è amore? non dovevi metterti a lavorare?”
“Si ma lo sai che senza caffè non parto”
“hmm hai provato ad aprire l’acqua e non va?”
“Esatto..”
“E ti sei dimenticato che l’acqua l’ha comprata Berlusconi dopo averla privatizzata”
“Come?”
“Già, e sai com’è fatto quello, a forza di tangenti ha comprato tutto e ora specula vendendo un sacco di acqua in bottiglia”
“Acqua in bottiglia? e nessuno gli dice niente?”
“E che gli vuoi dire? è immune…dai che domani mattina mandiamo la filippina a comprare qualche cassa al Silviomercato”
“Silviomercato?”
“Già..praticamente ora ha il monopolio su tutto e si è fatto un po’ prendere la mano…lo conosci, è un ragazzino in fondo”
“Aaaaaarg!”

***

“Aaaaaarg!”
“Gianfranco, che hai?”
“Niente niente, un brutto sogno…”
“Su, rilassati che domani partiamo per la crociera, devi essere riposato”
“Già…”
“Anche perchè c’è un sacco di lavoro da fare questa volta”
“Lavoro?”
“Lavoro, ti sei scordato che dobbiamo portare fuori dall’Italia quelle tre valige di denaro?”
“Valige di denaro?”
“cos’hai sognato, di diventare un pappagallo? le valige di denaro! o vorresti pagare le tasse su quello che guadagni? guarda che a quello non siete ancora immuni, eheheh”
“Ma io sono sempre stato onesto..”
“Eh, ora fai il bravo samaritano, ma fino ad adesso di sei sempre approfittato della tua situazione”
“Scusa, per curiosità…che ho fatto finora?”
“A parte i soldi? allora, hai mandato all’ospedale quattro figli dei fiori, hai commesso almeno tredici apologie del fascismo, più guida in stato di ebrezza e minacce di morte a Bossi”
“Ah..”
“Eh, l’occasione fa l’uomo ladro, no?”
“Così pare…”
“Ah, dimenticavo…”
“Oddio, cosa c’è ancora?”
“Per via di una scommessa con Storace hai stuprato la Mussolini”
“Aaaaaarg!”

(chi continua?)

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://paguropagano.blogspot.com/2008/07/midsummers-nightmare-reprise.html

sorprese da Blog!

Mi arriva una mail generata dal blog:
Ciao Andrea!
ti ricordi di me?
sono capitato sul tuo sito cercando notizie sul terremotino della notte scorsa..
Giusto il tempo di collegare il nome ad una situazione e i ricordi iniziano ad arrivare. levatacce e corse con la Vespa 50 special per prendere il treno delle 07.09 per Brescia, gli […]

ShareThis

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://www.spedale.com/e-life/276-sorprese-da-blog/

liberalizzazione dei domini web

La notizia è di oggi: dal 2009 sarà possibile registrare qualsiasi nome a dominio ci venga in mente. Ai  ‘vecchi’ domini .com .it .net. ru ,biz .name si aggiungeranno domini come .italia .commercio .carrelli .sesso .amore .quello-che-ti-pare
Chiunque abbia la capacità di gestire un registro Internet potrà farne richiesta e l’appovazione sarà automatica a meno di […]

ShareThis

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://www.spedale.com/e-marketing/257-liberalizzazione-dei-domini-web/

Fede?

Certe volte mi chiedo se avere fede in qualcosa che in nostri sensi non percepiscono possa aiutare a vivere meglio? La risposta fino ad oggi è stata no. E penso che non cambierò idea a breve. Magari quando sarò vecchio e rincoglionito e non mi rimarrà nulla a cui aggrapparmi allora ne riparleremo…. ma la coerenza è stato sempre una cosa che ho cercato di perseguire… per cui dovrò essere parecchio rincoglionito.

In momenti di bisogno preferisco avere fede nei miei parenti, negli amici, nella comprensione, condivisione e coinvoilgimento delle persone che ci stanno intorno, nel mio modo di vedere la vita, nelle mie capacità, nelle mie debolezze, nella buona fede e nelle capacità degli altri, nell’amore, nell’odio, nell’indifferenza, della debolezza e nella forza di un mondo che ha solo il difetto di andare troppo di fretta.

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://todaymilk.blogspot.com/2008/06/fede.html