Tag: ambiente

COMUNI RICICLONI 2013

Nella nuova classifica di quest’anno aumentano Comuni dove si è riusciti a ridurre del 90% circa la quantità di rifiuti da smaltire. Sono 330 in totale, infatti, e in media ognuno ha prodotto meno di 75 chilogrammi a testa di rifiuto secco indifferenziato in un anno, a Sirmione siamo molto lontani da questo risultato. 

Come lo si può raggiungere? Le ricette sono diverse, ma con alcune caratteristiche comuni: la raccolta porta a porta ottimale o una rivisitazione del sistema “easy”, la modalità di tariffazione del servizio (197 sono a tariffa puntuale, 29 normalizzata e 104 a tassa), la responsabilizzazione dei cittadini attraverso una comunicazione efficace e con politiche fiscali che applichino il principio del “chi inquina paga” e premino il cittadino virtuoso con una riduzione della tassa sui rifiuti se separa bene i materiali da ciò che non si può riciclare. 

E ancora, il risultato arriva incentivando la pratica del COMPOSTAGGIO DOMESTICO, promuovendo il consumo dell’acqua del sindaco riducendo le bottiglie di plastica, bandendo le stoviglie in plastica in favore di quelle riutilizzabili. Insomma c’è ancora molta strada da fare ed è indispensabile la sensibilità e l’imperngo di ognuni cittadino.

COMMENTA QUI 

RIFIUTI inUTILI

Leggo sul giornale che Sirmione Servizi applicherà uno sconto del 12% sulla parte variabile della nuova tassa sui rifiuti e servizi a quei cittadini che utilizzeranno di più l’isola ecologica. 

E’ un buon incentivo, ma non certo sufficiente. Bisogna incentivare la “scelta” del cittadino sotto casa. Penso ad un sistema di riconoscimento direttamente sul cassonetto dell’indifferenziato (con una tessera, come c’è in paesi vicini), più apri l’indifferenziato più paghi. 

Questo risolverebbe anche le situazioni di chi vive solo e produce poco, oppure di quei cittadini che vivono fuori casa la settimana lavorativa. Una misura di equità insomma. Inoltre c’è tutto il capitolo del compostaggio che speriamo veda presto la luce.

commenta qui

Il ritorno delle pampogne

In queste serate all’imbrunire il mio giardino si riempie di simpatiche “pampogne“. Cosa sono le pampogne?!? Le pampogne sono quei buffi e innocui scarabei di color marroncino chiaro della famiglia degli Scarabei solstitialis (ovviamente l’ho saputo rovistando nel web, per noi sono state solo e da sempre le pampogne) che nelle sere di estate svolazzano confuse, […]

DIALOGHI PER SIRMIONE #labAmbiente&Territorio

Iniziano gli incontri del laboratorio “ambiente e territorio”. 

Si tratterà di uno spazio per analizzare la Sirmione di oggi, con il suo costruito e le previsioni del piano di governo dl territorio, e ragionare insieme sulle idee di sviluppo sostenibile per il futuro. Tutti gli interessati posso partecipare e portare le loro idee e consigli, anche attraverso la mail dialoghipersirmione@gmail.com. 

Il “laboratorio” sarà itinerante e troverà anche momenti di incontro nelle frazioni di Sirmione per raccogliere al meglio idee e suggerimenti. 

 MARTEDI’ 25 GIUGNO ALLE ORE 20.30

presso la sala polifunzionale di via einaudi 22 Colombare di Sirmione (sotto la Zobia)

partecipa anche tu!

La Soprintendenza boccia il fotovoltaico: norma o soggettivitĂ ?

Quest’anno ho deciso di installare un impianto fotovoltaico da 3 Kw perfettamente integrato sul tetto della mia abitazione. O meglio, avevo deciso! Due giorni fa infatti la Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici per le province di Brescia, Cremona e Mantova mi ha risposto bocciando il mio progetto. Argh!!! Facciamo un passo indietro. Dopo alcuni […]

Rocca airline: il Garda da sopra le nuvole

Guardare il lago da un aereo sopra le nuvole? Beh, ieri dalla Rocca di Manerba la sensazione era proprio quella, con la penisola di Sirmione sullo sfondo. Nel fine settimana un sottile cuscino di nebbia si è adagiato sul lago dando luogo ad atmosfere molto affascinanti, … … atmosfere da Highlands scozzesi, … … ma anche sorprendenti contrasti […]

MALTEMPO E RISCHIO IDROGEOLOGICO SUL GARDA

Un fine settimana di piogge ed è emergenza idrogeologica sul Garda. Torrenti in piena, smottamenti, caduta di massi interessano soprattutto l’entroterra gardesano e la riviera bresciana e trentina del Benaco. In sole 14 ore, dalle 22:00 di sabato 10 novembre alle 12 di domenica, le precipitazioni accumulate in diverse località hanno superato i 60mm, ovvero 60 litri di acqua per metro quadro. Come se non bastasse anche il moto burrascoso del lago sta provocando danni come si evidenzia dalla immagine del lungolago di Gardone Riviera nei pressi del Rimbalzello, eroso dal basso dalle acque.
Claudio T.

MALTEMPO E RISCHIO IDROGEOLOGICO SUL GARDA

Un fine settimana di piogge ed è emergenza idrogeologica sul Garda. Torrenti in piena, smottamenti, caduta di massi interessano soprattutto l’entroterra gardesano e la riviera bresciana e trentina del Benaco. In sole 14 ore, dalle 22:00 di sabato 10 novembre alle 12 di domenica, le precipitazioni accumulate in diverse località hanno superato i 60mm, ovvero 60 litri di acqua per metro quadro. Come se non bastasse anche il moto burrascoso del lago sta provocando danni come si evidenzia dalla immagine del lungolago di Gardone Riviera nei pressi del Rimbalzello, eroso dal basso dalle acque.
Claudio T.

FOLIAGE AUTUNNALE SUL GARDA

I boschi del Garda tra ottobre e novembre si colorano delle calde tinte autunnali. Attivitá naturalistica nata negli Stati Uniti, ora appassiona anche il “turista locale”. Amanti delle passeggiate e della fotografia approfittano di questa fenomenale colorazione dei nostri boschi per prolungare le attivitá all´aperto a stretto contatto con la natura fino ad autunno inoltrato. Il favorevole clima gardesano permette lunghe escursioni al caldo tepore del sole. Faggi, ciliegi selvatici e aceri sono i principali responsabili delle bellissime colorazioni che vanno dal rosso, all´arancio e al giallo.

FOLIAGE AUTUNNALE SUL GARDA

I boschi del Garda tra ottobre e novembre si colorano delle calde tinte autunnali. Attivitá naturalistica nata negli Stati Uniti, ora appassiona anche il “turista locale”. Amanti delle passeggiate e della fotografia approfittano di questa fenomenale colorazione dei nostri boschi per prolungare le attivitá all´aperto a stretto contatto con la natura fino ad autunno inoltrato. Il favorevole clima gardesano permette lunghe escursioni al caldo tepore del sole. Faggi, ciliegi selvatici e aceri sono i principali responsabili delle bellissime colorazioni che vanno dal rosso, all´arancio e al giallo.

Rifiuti, a proposito di responsabilizzazione …

Ritorno velocemente con un esempio sul tema del futuro dei rifiuti, e soprattutto sulla responsabilizzazione, che ho trattato la scorsa settimana. Proprio ieri, andando a gettare il famoso sacchettino di rifiuti indifferenziati ogni 8-10 giorni, aprendo il cassonetto dell’indifferenziata mi sono imbattuto, come sempre, in mucchi di scarti vegetali (come si vede nella fotografia qui sotto […]

Il futuro dei rifiuti? Responsabilizzazione, pesatura e riciclo

La scorsa settimana stavo riflettendo sulla nostra gestione familiare dei rifiuti, in considerazione della nostra bolletta di 187 euro, folle per le nostre abitudini. Ecco infatti nella foto qui sotto l’80% dei rifiuti della nostra famiglia degli ultimi 6 mesi: Sì, è semplice terriccio, ottimo per coltivare molte buone verdure. Quindi oltre l’80% dei nostri rifiuti […]

AMANITA MUSCARIA

Fungo della famiglia delle Amanitaceae, comune, ha come habitat freschi boschi di latifoglie o conifere. Più comunemente ha cappello rosso/giallastro, di diametro fino a 20cm, coperto da verrucche bianche. Il gambo, lungo fino a circa 20cm, bianco, cilindrico e slanciato, porta un ampio anello.
NON COMMESTIBILE!!!
Se ingerito provoca seri disturbi: formicolii, allucinazioni, stato onirico, depressione,  agitazione psicomotoria e mania suicida, talvolta disturbi gatrointestinali.
Claudio T.