Sul Benaco ci si prepara al tuffo del primo gennaio

Conta i giorni, ma non è il solo a dir la verità, che mancano all’appuntamento misurando ogni mattina la temperatura esterna, ma soprattutto quella del lago, che oscilla tra i 12 e i 13 gradi.

Alido Cavazzoni, gargnanese trapiantato a Toscolano Maderno, ogni 24 ore, sette giorni su sette, compie il rito della misurazione e ogni venerdì alle 14 a Toscolano in località Lido, con gli amici fidati effettua il bagno d’allenamento che prelude la grande festa del primo di gennaio. Sarà la tredicesima edizione del bagno del primo dell’anno. Appuntamento confermato a mezzogiorno al lido di Villa, tra Bogliaco e Gargnano. Le prime sette immersioni, per festeggiare il nuovo anno con un tuffo decisamente fuori stagione, l’intrepido Alido le ha effettuate al lido Le Fontanelle di Gargnano. Poi, aumentando il numero dei partecipanti, la decisione di spostarsi a Villa, sempre a Gargnano.

«Abbiamo superato due anni fa le 100 presenze, mentre lo scorso anno eravamo un po’ meno per via delle condizioni meteo» racconta Alido Cavazzoni che 13 anni fa a Gargnano, con pochi amici, ha sfidato per la prima volta il lago che ama. «Da allora – ricorda – ogni primo dell’anno ci si ritrova e ci si immerge nell’azzurro del Benàco. Da tutta la provincia, ma anche da città lontane e dall’estero, arrivano amici per ripetere il tuffo. Unica raccomandazione: sentirsi in forma e non fare gli eroi.

Può sembrare goliardia entrare in acqua con la temperatura esterna di pochi gradi e con l’acqua attorno ai 10 gradi e un forte Peler che spazza il Garda. Ci si diverte, si ride e si scherza, ma bisogna rispettare regole precise. Non si deve strafare» è la raccomandazione di Alido. Anche quest’anno al tuffo sarà presente uno staff medico.

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/sul-benaco-ci-si-prepara-al-tuffo-del-primo-gennaio-1.3327755

Lascia un commento