Strappa il telefono dalle mani dell’amica e la scaraventa a terra

Sottrae il cellulare all’amica. Che sulle prime pensa sia uno scherzo. Poi alle richieste di restituzione della giovane, comprensibilmente sconvolta per quanto stava avvenendo, replica spintonandola e facendola cadere a terra.

Una lite tra giovanissimi è finita con l’arresto del ragazzo, con l’accusa pesantissima di rapina. È accaduto a Lonato, dove i due a bordo dell’auto condotta dal giovane, si stavano recando ad una cena, alla quale già li attendevano altri amici.

Il giovane, a quanto la 26enne involontaria protagonista dell’epsiodio ha poi raccontato ai Carabinieri del Radiomobile di Desenzano, ha improvvisamente strappato dalle mani dell’amica il telefono, allontanandosi. Sulle prime il pensiero all’ipotesi di uno scherzo, magari sgradevole, ma tant’è. Poi invece sono seguite le richieste inascoltate di riavere indietro il cellulare. Vano il tentativo della ragazza di riprendersi lo smartphone, cui è seguita una discussione al termine della quale, l’uomo prima di fuggire, l’ha violentemente buttata a terra.

Il tutto sotto gli occhi di diversi astanti, che sgomenti per l’accaduto hanno allertato il Nue 112, descrivendo l’auto a bordo della quale il ragazzo si era allontanato. Auto poi rintracciata dai militari, con il conseguente recupero del telefonino della ragazza e l’arresto del giovane. Arresto già convalidato dal giudice per direttissima.

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/strappa-il-telefono-dalle-mani-dell-amica-e-la-scaraventa-a-terra-1.3421846

Lascia un commento