Social Club poco social

Quello all’F6 si chiama Social Club. Dovrebbe essere lo spazio che anche Kuno Prey si immagina come lo spazio in cui gli studenti si possono incontrare e svillupare relazioni umane. E mica solo lui. Non sola gli studenti ma tutta la cittadinanza dovrebbe potervi accedere. Del resto l’università deve essere aperta alla gente. È con le loro tasse che l’università c’è. È pure quello che si auspicano sia il presidente che il rettore della Libera Università di Bolzano, stando alle loro dichiarazioni.

Dirk Bendinger (studente agli sgoccioli) notava che la porta d’ingresso all’uni dell’edificio F (quella più diretta a questa zona comune) è accessibile solo con la tessera dello studente. Notava che la porta che dà sulle scale che collegano l’edificio F con il C è chiusa dal lato che accede al Social Club. Notava infine che la porta che dal Social Club dà agli uffici delle associazioni è chiusa e accessibile solo con l’abilitazione della tessera studentesca. Vogliamo anche parlare degli orari in cui sono tollerati gli studenti in questo spazio, con la guardia giurata pronta a cacciarti fuori dopo le 22.00 senza autorizzazione?

Proprio social questo Social Club!
[Foto del Social Club all’apertura degli Snowdays 2010 scattata da Verena Rosa Gräf]

Link all'articolo originale: http://feedproxy.google.com/~r/blogspot/SCne/~3/YEgxYZNAT0Q/social-club-poco-social.html

Lascia un commento