Sirmione in testa alla classifica del consumo di suolo

E’ notizia di pochi giorni fa, pubblicata su diverse testate locali e nazionali, della denuncia di LegaAmbiente circa il consumo di suolo sul Garda bresciano. (BresciaOggi-21luglio2010-consumosuolo)
Il numero impressionante è quello dei 6 milioni e 373 mila metri quadri di nuove urbanizzazioni fra il 1999 e il 2007. I dati peggiori sul basso garda (Sirmione, Lonato e Desenzano) che hanno utilizzato 3.924 mila metri quadrati di suolo, pari al 3.3% di quello disponibile, passando dal 20.3% al 23.6%.

Sirmione ha consumato quasi il 60% del suo territorio  è il comune gardesano più cementificato, in relazione alla sua superficie (4,6mln su 7,8mln di mq). Da sottolineare che il dato è riferito al 2007 e visti recenti interventi come quello di San Vito, forse il peggiore sfregio ambientale di tutti i tempi, saremo su una percentuale ancora più elevata.
Di fronte a questa situazione il nuovo PGT Sirmionese non può considerarsi contenitivo, così come lo ha definito l’Ass. Bianchi, perchè i PRG precedenti hanno permesso un emorragia incontrollata di cemento sul nostro territorio.  

Le responsabilità saranno sicuramente riconducibili al passato, difficile non assistere ad uno scarica barile, ma la cosa certa è che siamo alla terza legislatura Ferrari-Mattinzoli-Signori-Bianchi (con le varie formazioni in campo) e qualche responsabilità loro sicuramente ce l’hanno.

(si ringrazia David Vetturi per l’elaboraizone dei dati)

Link all'articolo originale: http://andreavolpi.blogspot.com/2010/07/e-notizia-di-pochi-giorni-fa-pubblicata.html

Lascia un commento