Si scavano la fossa

ScavoApprovato sul filo del rasoio un piano del territorio che prevede altri 600 mila metri cubi di cemento, i divoratori di territorio danno il via agli scavi per evitare che ricorsi e ripensamenti fermino lo scempio: qui di fianco la foto della zona delle Tassere oggetto di una imponente nuova lottizzazione a est di Desenzano e guardando

Schermata 05-2456065 alle 12.17.49
con Google Maps si capisce bene perchè: è la porta verso una varsta area su cui mettere le mani.

O come mi diceva ieri un grande esperto di vita e di edilizia desenzanese: "I piani non li fanno con le cartografie ma con le mappe catastali" (con ciò intendendo che conta chi sono i proprietari dei terreni).

Da che sono a Desenzano, e sono ormai tanti anni, questo è sempre il tema centrale: lo scontro tra il territorio e il cemento, tra chi vede lo vede solo in termini di appartamenti e chi come risorsa che attrae turismo e genera ricchezza per tutti, oltre che bellezza e serenità.

In queste ultime ore di campagna elettorale lo scontro si fa molto più aspro perchè la destra era convinta di portare i suoi due candidati al ballottaggio e di dividere la torta ma la candidata del PD, forte dei suoi legami con la città, è diventata prima un terzo incomodo che ha escluso dal ballottaggio il PDL andando addirittura al primo posto e ora rischia anche di vincere.

La questione desenzanese è tutta lì, non c'entrano PD, Bersani, Grillo, Bossi Vendola, la destra e la sinistra, alla fine è il contrasto insanabile tra chi ha in mente uno sviluppo basato sulla speculazione e chi sull'equilibrio con l'ambiente in cui siamo, tra chi cerca una soluzione duratura e di lungo termine e chi cerca il guadagno facile della cementificazione.

Continuare a costruire a fronte di un mercato inondato di appartamenti e case invendute è una cecità anche per chi di immobiliare può e deve vivere (non arraffare!), è una cecità per chi vive di turismo e non riesce a capire che i turisti non vengono dall'estero per contemplare villaggetti finto messicani o palazzine e capannoni.

A forza di scavare non capiscono che si scavano la fossa.

Link all'articolo originale: http://blog.gigitaly.it/2012/05/si-scavano-la-fossa.html

Lascia un commento