Sfogo cutaneo in mensa per 25 bimbi: analisi senza spiegazione

L’improvvisa irritazione cutanea che ha colpito a inizio novembre i bambini delle elementari di Pozzolengo resta ancora senza spiegazione. Dalle analisi non è però fortunatamente emerso nulla di preoccupante.

Il 7 novembre 25 bambini di quarta e quinta elementare vennero infatti colpiti, pressoché nello stesso momento, da quello che tecnicamente è chiamato un «rash cutaneo»: in quel momento si trovavano in mensa. Apparvero macchie rossastre, che se ne sono andate così come sono comparse. Già l’indomani i bambini erano a scuola, macchioline sparite.

Nonostante si fosse trattato di un fenomeno limitato (solo 25 dei 240 bambini presenti in mensa ebbero questa manifestazione), quel giorno vennero compiuti tutti i controlli del caso: vennero verificati i fatti con gli insegnanti, l’Amministrazione comunale si confrontò sia con la scuola dell’infanzia, dove vengono preparati i pasti, sia con i membri della commissione mensa presenti al pranzo. Venne anche allertata l’Azienda socio-sanitaria territoriale del Garda, che effettuò campionamenti sia nella cucina, sia nella sala mensa.

Gli esiti di questi campionamenti dicono tutto e niente: niente, perché «dai prelievi eseguiti non è emerso alcun responso poiché in quantità non adeguata per un’analisi completa»; tutto, perché comunque «dal controllo dei tamponi non sono emerse anomalie». In ogni caso, dunque, nulla di grave: un episodio forse da ricondursi a qualcosa di lievemente urticante che proprio quei bambini, e solo loro, avrebbero toccato.

L’assessore alla Pubblica istruzione Paola Terraroli ha immediatamente comunicato l’informazione pervenuta in municipio ai rappresentanti dei genitori in Consiglio d’istituto e ai membri della commissione mensa: «L’Amministrazione e la commissione – conferma il sindaco, Paolo Bellini – continueranno a seguire con attenzione il lavoro del centro cottura, mettendo al primo posto la qualità del cibo prodotto e mantenendo sempre alto il livello di formazione del personale addetto alla preparazione dei pasti».

 

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/sfogo-cutaneo-in-mensa-per-25-bimbi-analisi-senza-spiegazione-1.3326063

Lascia un commento