Se non fosse vero …

Ci vuole una forza non comune, non c'è dubbio (e anche una faccia) per andare a un'assemblea di cattolici e dopo aver baciato Gheddafi, avere uno "stato di famiglia" imbarazzante, una vita notturna, diciamo quantomeno turbolenta, avere il coraggio di parlare di ideali della famiglia che la scuola di stato non rispetta.

"El g'ha la forsa d'en liun", come diceva Jannacci a proposito della "televisùn che rimpirlisen la pupulasiun", i fatti di pochi momenti prima, di pochi giorni non esistono, scompaiono, invenzioni. E' una sorprendente che non si riesce a spiegare a chi non ha vissuto la storia degli ultimi vent'anni.

Ieri il cappello da carabiniere, oggi il discorso da salesiano, ieri prudenza con Gheddafi, oggi Gheddafi deve andarsene: chiunque sulla faccia della terra, troverebbe impossibile dire tutto e soprattutto fare, il contrario di tutto.

Ma quello che mi disgusta non è lui, non mi da più fastidio la sua voce, non più di quanto ogni volta me ne dia: trovo vergognoso l'applauso di chi lo ascoltava, di chi poi pretende di andare nelle chiese, negli oratori a "educare", che plaude una morale indegna e predica la castità e la modestia.

Vermi schifosi.

Link all'articolo originale: http://blog.gigitaly.it/2011/02/se-non-fosse-vero-.html

Lascia un commento